Tutte le notizie in breve

Gli oggetti sequestrati

(sda-ats)

La polizia vallesana ha fermato nelle prime ore di domenica scorsa a Sion quattro giovani tifosi del Football Club San Gallo.

Erano in possesso di diversi oggetti vietati, tra cui fuochi d'artificio, torce e spray, che intendevano nascondere nello stadio in vista della partita di sabato prossimo tra la loro squadra e l'FC Sion.

Verso le 04.00 - scrive la polizia cantonale in una nota diramata oggi - è stato notato un veicolo con targhe sangallesi che circolava nei pressi dello stadio di Tourbillon. Gli agenti hanno controllato i quattro occupanti e hanno scoperto 25 torce d'emergenza, 16 fumogeni, 5 "torce turbo", 25 petardi e 2 confezioni di spray al peperoncino, come pure passamontagna e guanti. Tutto il materiale è stato confiscato.

I quattro hanno detto di aver comperato gli oggetti in Francia e che intendevano penetrare illegalmente nello stadio per nasconderli nel settore "ospiti". Speravano così di aggirare il dispositivo di sicurezza del club di calcio, che è responsabile della perquisizione prepartita degli spettatori, e di usare i fuochi d'artificio sabato 30 luglio, nella prima partita del nuovo campionato di Super League in programma a Sion.

L'FC Sion intende denunciare per tentata violazione di domicilio e bandire dallo stadio i quattro malintenzionati, tutti svizzeri: un 18enne, due 20enni e un 21enne. Tre sono domiciliati nel canton San Gallo, uno ad Appenzello. Due di loro hanno antecedenti giudiziari, uno è già stato condannato per fatti di hooliganismo, scrive la polizia. Il Ministero pubblico ha aperto un procedimento per violazione della legge federale sugli esplosivi e di quella sulle armi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve