WEF Davos: sicurezza, tre interventi dei jet militari svizzeri


 Tutte le notizie in breve

I jet militari svizzeri - incaricati della sorveglianza dei cieli sopra Davos GR), dove è in corso il Forum economico mondiale (WEF) - sono finora intervenuti tre volte per violazioni dello spazio aereo.

In nessuno dei casi vi è stato un pericolo per i partecipanti all'evento. Lo ha indicato all'ats Stefan Hofer, portavoce dell'esercito al WEF, confermando una notizia in questo senso diffusa da "Radio Zürisee".

In due casi si è trattato di errori compiuti da piloti in volo su apparecchi privati nella zona dell'aerodromo regionale di Samedan, in Engadina. Per quanto riguarda il terzo caso le verifiche sono tuttora in corso e non è possibile fornire precisazioni, ha affermato Hofer.

Durante la durata della manifestazione lo spazio aereo è limitato per un raggio di circa 45 chilometri intorno a Davos. A garantire la sicurezza vi sono jet militari, elicotteri e alcuni aerei del team PC-7.

L'impegno dell'aviazione militare nello spazio aereo attorno al comune alpino proseguirà fino a domani, quando verrà diffuso un bilancio definitivo, ha concluso Hofer.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve