Tutte le notizie in breve

WhatsApp ha introdotto una novità per telefoni Android e iPhone che prevede la possibilità di "citare" un contatto all'interno di una conversazione di gruppo, facendo arrivare all'utente la notifica di quel messaggio anche se la chat è stata "silenziata".

Si tratta di un'aggiunta già attiva senza scaricare un aggiornamento dell'app: basta utilizzare la "@" come già si fa su Facebook o Twitter.

Intanto al servizio di messaggistica di proprietà di Facebook arriva ufficialmente anche la sfida di Google, che da oggi ha reso disponibile Allo. Una chat che si avvale dell'intelligenza artificiale e che promette di dare del filo da torcere ai servizi esistenti. L'assistente Google, integrato nella chat, al momento è solo in lingua inglese ma presto sarà disponibile anche in italiano. La particolarità è che si potranno fare ricerche online, effettuare prenotazioni e altro restando "dentro" la chat, senza dover consultare altri siti o aprire altre applicazioni.

Quanto alle "citazioni" di WhatsApp l'idea di vedersi arrivare notifiche da gruppi in cui magari non si è scelto di stare, nonostante l'opzione "silenzio" attivata, non piacerà a tutti. La mossa potrebbe essere l'anticamera per un'ulteriore trasformazione del servizio, ovvero l'apertura a super gruppi, come quelli di Telegram aperti contemporaneamente a 5 mila contatti. La citazione di utenti specifici potrebbe risultare così un antidoto alla dispersione. Per ora il limite dei gruppi di Whatsapp è di 256 persone.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve