Tutte le notizie in breve

La polizia cantonale zurighese ha arrestato ieri a Bassersdorf una donna polacca, complice in una tentata "truffa del falso nipote". La donna si apprestava a farsi consegnare 20'000 franchi da una pensionata 78enne. 4 casi segnalati nel canton Soletta, 3 in Argovia.

Poco prima delle 14.00 - scrive la polizia zurighese in una nota odierna - un uomo che parlava italiano aveva telefonato alla pensionata spacciandosi per un conoscente e affermando di avere urgente bisogno di soldi per acquistare un'abitazione. La 78enne si è però resa conto di avere a che fare con un imbroglione, ha fatto finta di volerlo accontentare e gli ha detto che avrebbe prelevato i soldi in banca. Subito dopo ha avvertito la polizia.

Verso le 15.30 si è presentata a casa della pensionata una giovane donna per ritirare il denaro. L'aspettava però una pattuglia di agenti. La 28enne polacca dovrà ora rispondere alla Procura regionale. Poiché si trova illegalmente in Svizzera, al termine dell'inchiesta penale sarà consegnata all'Ufficio cantonale della migrazione.

Quattro casi a Soletta, tre in Argovia

La cosiddetta "truffa del falso nipote" ricorre nelle cronache da ormai diversi anni in Svizzera - con danni complessivi alle vittime di milioni di franchi - ma c'è sempre ancora chi si fa abbindolare, perlopiù persone anziane.

La polizia cantonale solettese riferisce oggi quattro casi segnalati mercoledì 13 aprile a Gerlafingen, Obergerlafingen, Soletta e Dornach. Anche in questi casi gli anziani contattati hanno però mangiato la foglia: tutti hanno respinto le richieste di denaro e hanno avvertito la polizia.

Nel vicino canton Argovia sono state segnalate tre tentate truffe ai danni di anziani nella sola giornata di ieri a Berikon, Aarau e Othmarsingen. Gli ignoti imbroglioni, spacciandosi per parenti, chiedevano un prestito di diverse decine di migliaia di franchi, indica in una nota odierna la polizia cantonale.

Anche nel canton Ticino la polizia mette in guardia dai "falsi nipoti" in circolazione: "Alle nostre latitudini sono state identificate bande di cittadini di origine nomade-polacca stanziate in Germania", indica sul suo sito web, in cui spiega le modalità del raggiro.

http://www4.ti.ch/di/pol/prevenzione/truffe/truffe-del-falso-nipote/

sda-ats

 Tutte le notizie in breve