Tutte le notizie in breve

Zurich: utile in calo nel primo semestre (foto d'archivio).

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Il gruppo assicurativo Zurich, in piena ristrutturazione, ha visto il suo utile netto nuovamente diminuire su base annua nel primo semestre (-22%) a 1,6 miliardi di dollari (1,58 miliardi di franchi). Il fatturato è rimasto stabile.

Il calo dell'utile non è dovuto solamente alle spese legate alla vasta ristrutturazione in corso, ma anche ai rendimenti di capitale inferiori e alle imposte più elevate, spiega il gruppo zurighese in un comunicato odierno. Il fatturato complessivo è da parte sua rimasto invariato a 36 miliardi di dollari nei primi sei mesi dell'anno.

L'utile operativo nel periodo sotto analisi è sceso del 2% a poco meno di 2,2 miliardi di dollari. Nel solo secondo trimestre è tuttavia migliorato del 17% a 1,1 miliardi, ma l'utile netto attribuibile agli azionisti è sprofondato del 12% a 739 milioni.

"Sia Global Life che Farmers hanno mantenuto la tendenza positiva dei trimestri precedenti", sottolinea il direttore generale, Mario Greco, citato nella nota. Quanto al settore dell'assicurazione contro i danni (General Insurance) si intravedono i primi effetti del piano di ristrutturazione.

Zurich Insurance Group si è recentemente dotato di una struttura più semplice al fine di migliorare la sua redditività. I responsabili delle quattro zone geografiche del gruppo (America del nord - Europa, Medio oriente e Africa - America latina - Asia Pacifico) devono ora render conto direttamente al CEO Mario Greco. La riorganizzazione mira a migliorare il posizionamento di Zurich, permettendo contemporaneamente di ridurre i costi.

I piani per ridurre entro il 2018 i costi annuali di un miliardo di franchi provocano la soppressione di 8000 degli attuali 55'000 impieghi a livello internazionale.

Il direttore generale Mario Greco è entrato in funzione a marzo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve