Tutte le notizie in breve

Poliziotti in azione a Zurigo (archivio)

KEYSTONE/PATRICK B. KRAEMER

(sda-ats)

La polizia comunale di Zurigo lamenta due feriti lievi e il danneggiamento di una sua automobile per l'attacco di cui è stata vittima la scorsa notte dopo aver ordinato la fine di due feste illegali a cui hanno partecipato complessivamente tra le 200 e le 300 persone.

Attorno alle 23.30 alla polizia sono pervenute varie segnalazioni di musica ad alto volume alla Wasserwerkstrasse, una via che costeggia la Limmat nelle vicinanze del centro cittadino. Giunti sul posto, gli agenti hanno appurato che erano in corso due feste e hanno intimato agli organizzatori di mettervi fine entro le 02.15.

Allo scadere dell'ultimatum, le forze dell'ordine sono tornate sul posto e, come denunciato nuovamente da vicini, hanno constatato che i party continuavano come se nulla fosse. La polizia ha intimato ai festaioli tramite megafono di allontanarsi, si legge in una nota diramata oggi dalla polizia cittadina.

In seguito a questo appello, i gendarmi sono stati bersagliati con bottiglie e sassi. Due agenti hanno riportato ferite leggere e una vettura della polizia è stata gravemente danneggiata.

La polizia ha allora proceduto all'allontanamento dei festaioli servendosi di un idrante ed esplodendo proiettili di gomma. Oltre ai due poliziotti, per ora non si segnalano feriti. Tre uomini sono stati fermati e accusati di impedimento di atti dell'autorità nonché di violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve