Tutte le notizie in breve

Teatro sanzionato per esibizione contro Roger Köppel

Keystone/SIGGI BUCHER

(sda-ats)

Il governo cantonale ha deciso di tagliare di 50'000 franchi le sovvenzioni al Theater am Neumarkt di Zurigo. I soldi serviranno a coprire i costi causati all'amministrazione da una performance che invitava a maledire il consigliere nazionale UDC Roger Köppel.

Il teatro dovrà accontentarsi l'anno prossimo di 280'000 franchi di sovvenzioni cantonali. Secondo quanto ha reso noto oggi il consiglio di Stato, dal 2018 la somma dovrebbe ritornare a 330'000 franchi.

La causa del taglio è una controversa performance teatrale intitolata "Schweiz entköppeln" (un gioco di parole con il cognome del direttore della Weltwoche e il verbo "entkoppeln", cioè sganciare o liberare dal giogo) realizzata lo scorso mese di marzo dall'artista Philipp Ruch.

Nel corso dell'azione gli spettatori erano stati invitati, fra le altre cose, a recarsi davanti all'abitazione del consigliere nazionale UDC e a maledirlo. L'intervento è stato presentato assieme a quello di altri 35 artisti nell'ambito di un festival intitolato "How artists approach war".

Il "Zentrum für politische Schönheit" (Centro per la bellezza politica), un collettivo di artisti e creativi diretti da Philipp Ruch, ha reagito oggi con una nota in cui definisce la misura un "abuso di potere infantile e immaturo".

La performance aveva sollevato un polverone di polemiche e l'UDC aveva chiesto di tagliare tutte le sovvenzioni al teatro. La proposta era però stata bocciata sia dal consiglio comunale di Zurigo che dal parlamento cantonale. Oltre al cantone, anche la città di Zurigo continua a sovvenzionare il teatro con 5,4 milioni di franchi all'anno, una somma che rappresenta il 72% dell'intero budget.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve