Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 95enne ex presidente e ora presidente emerito della casa editrice 'madre' di celebri supereroi Stan Lee, sulla sinistra, e il suo ex assistente personale Keya Morgan, sulla destra.

KEYSTONE/AP Invision/JORDAN STRAUSS

(sda-ats)

La Polizia di Los Angeles sta indagando su segnalazioni di abusi ai danni del 're' della Marvel, il 95enne ex presidente e ora presidente emerito della casa editrice 'madre' di celebri supereroi Stan Lee.

Emesso un ordine restrittivo nei confronti del suo ex assistente personale, Keya Morgan, accusato di essersi inserito nella vita del suo datore di lavoro approfittando di sue fragilità sopraggiunte con l'età avanzata.

In particolare, Morgan è sospettato di aver trasferito Lee dalla sua originaria abitazione di famiglia e di aver impedito contatti con familiari e collaboratori. Morgan è stato arrestato lunedì, accusato di aver contattato il numero di emergenza della polizia affermando che vi fossero dei ladri nella sua abitazione mentre venivano invece condotti dei controlli sulle condizioni di Lee.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS