Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Usi e costumi dell’Oberland bernese Campanacci, spiriti malvagi e strani personaggi

Se volete trascorrere una serata tranquilla tra Natale e Capodanno, non andate a Meiringen. Nella località dell’Oberland bernese si svolge infatti il festival Trychel, che attira in paese i suonatori di campanacci della valle di Hasli. Di notte, le strade sono invase da strani personaggi che con trombe e campanacci tentano di scacciare gli spiriti malvagi dell’anno che sta per concludersi.

La tradizione affonda le sue radici nelle usanze germaniche del solstizio d’inverno, considerato il momento in cui gli spiriti tentano di accedere al mondo dei vivi.

A partire dal 25 dicembre, gli abitanti della valle di Hasli, nel canton Berna, sfilano ogni giorno e ogni notte attraverso i villaggi della regione. Il 30 dicembre si ritrovano poi tutti a MeiringenLink esterno, il comune più grande della valle.

Ogni processione ha le sue particolarità e i partecipanti sono liberi di vestirsi come vogliono. Alcuni rimangono in abiti civili, altri si travestono da strega o da donna, sfoggiando colori vistosi.

Un gruppo utilizza pelli e pellicce di animali, a cui vengono aggiunti pezzi di edera e radici della foresta. Un altro gruppo, composto da un centinaio di uomini, sfila con il “Chüjermutz”, un costume tradizionale. Con passi misurati e muovendo ritmicamente la parte superiore del corpo, fanno risuonare i loro campanacci neri all’unisono.

Tra un corteo e l’altro si aggira poi lo “Schnabelgeiss”, un essere mostruoso dal becco lungo e provvisto di corna che si diverte a spaventare i bambini e i numerosi turisti accorsi a Meiringen.

(Immagini e testo: Christoph Balsiger, 2015 a Meiringen).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Elezioni federali 2019

Elezioni federali 2019

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.