Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'atteso incontro convocato dal governo del Venezuela con i detentori dei titoli del debito pubblico e della compagnia petrolifera statale Pdvsa si è chiuso oggi a Caracas dopo soli 30 minuti e senza alcuna proposta concreta.

Lo hanno indicato fonti che hanno partecipato alla riunione durante la quale è intervenuto il vicepresidente venezuelano, Tarek El Aissami, che non ha proposto nessun meccanismo concreto di rifinanziamento o ristrutturazione del debito estero in mano ai privati, che è di circa 60 miliardi di dollari.

Frattanto, il governo di Nicolas Maduro ha respinto "in modo energico" le sanzioni varate dall'Unione Europea contro il Venezuela, definendole "illegali ed assurde", e avvertendo che si riserva di prendere le decisioni necessarie per garantire la difesa della pace e della sovranità nazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS