Quattro consiglieri federali parteciperanno quest'anno al Forum economico mondiale (WEF) di Davos (GR) per coltivare contatti e approfondire discussioni con illustri esponenti della politica e dell'economia internazionale.

Complessivamente i membri del governo hanno in agenda una cinquantina di incontri bilaterali. Il presidente della Confederazione Ueli Maurer, che martedì prossimo aprirà il vertice annuale assieme al fondatore del WEF Klaus Schwab, terrà incontri con una ventina di capi di Stato e di governo nonché ministri delle finanze, indica una nota diramata oggi dal Consiglio federale.

Il responsabile del Dipartimento federale delle finanze (DFF) ha infatti previsto discussioni con, tra gli altri, il ministro delle finanze israeliano Moshe Kahlon e il commissario europeo per gli affari economici e monetari Pierre Moscovici. Molto fitto è anche il programma del capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Ignazio Cassis discuterà con rappresentanti della politica, dell'economia e delle scienze sul tema "Visioni, innovazioni, prospettive".

Il consigliere federale Alain Berset darà dal canto suo la priorità alle sfide attuali nell'ambito della politica della sanità, mentre il capo del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) Guy Parmelin approfitterà del WEF, a poche settimane dal cambiamento di dipartimento, per stabilire il maggior numero possibile di contatti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.