Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

2001: produzione in crescita per il formaggio

Il formaggio rimane un prodotto centrale sulle tavole elvetiche

(Keystone Archive)

Gli svizzeri si confermano grandi produttori di formaggio con un +2,9 per cento. Si beve meno latte, ma avanzano soprattutto i formaggi a pasta molle.

La produzione di formaggio nel 2001 è stata del 2,9 per cento superiore rispetto all'anno precedente. Complessivamente, sono state prodotte in Svizzera 172'217 tonnellate di formaggio, 4'836 tonnellate in più rispetto al 2000. In controtendenza invece il consumo di latte, sceso dello 0,8 per cento (3'896 tonnellate) a 505'051 tonnellate.

Tranne lo Sbrinz (-8 per cento), tutte le altre qualità di formaggio hanno fatto segnare un aumento della produzione ha detto Walter Aeberhard della Treuhandstelle Milch - la Fiduciaria del latte - confermando una notizia apparsa martedì sul giornale di categoria «Schweizerischen Milchzeitung».

La produzione di formaggi freschi è cresciuta del 2,3 per cento, mentre quella dei formaggi a pasta molle del 5,5 per cento. Per i formaggi semi- duri e duri l'aumento è stato rispettivamente del 4,9 per cento e 2 per cento. L'incremento del 2001 corrisponde grosso modo alla produzione annuale di dieci grandi caseifici, ha detto Aeberhard, «che trasformano ogni anno cinque milioni di litri di latte».

Il consumo di latte è in calo dello 0,8 per cento, una flessione meno forte del previsto ha precisato Walter Aeberhard. Si tratta comunque di una tendenza al ribasso che conferma quella del 2000, anno in cui il consumo era sceso dell'1,4 per cento rispetto al 1999.

Per quanto attiene alla produzione di burro essa, al pari del formaggio, è in aumento: +2,9 per cento, ossia 1'077 tonnellate in più, a 37'788 tonnellate. In discesa invece la produzione di panna destinata al consumo, scesa nel 2001 dello 0,5 per cento rispetto al 2000, assestandosi a 69'065 tonnellate.

swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.