Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

5'417 franchi nella busta paga degli svizzeri

Una situazione che non accenna a migliorare: nella maggior parte dei casi le donne sono pagate peggio degli uomini

(Keystone)

Nel 2002 lo stipendio medio mensile ammontava a 5’417 franchi lordi. Un dato che però nasconde delle profonde disparità.

Gli stipendi sono infatti più flessibili rispetto a qualche anno fa e la busta paga si gonfia o si affloscia a dipendenza della regione, dei settori d’attività e del sesso dei salariati.

5’417 franchi, circa 3'610 euro, lordi al mese: è stato questo lo stipendio medio degli svizzeri nel 2002. Un dato che in definitiva dice poco, visto che esistono delle notevoli oscillazioni a seconda delle regioni, dei settori e del sesso.

Un esempio? La busta paga è stata molto più leggera in Ticino, mentre a Zurigo si è continuato a guadagnare meglio rispetto al resto del paese. È quanto emerge dallo studio sulla struttura dei salari presentato martedì a Berna dall'Ufficio federale di statistica (UST) in una conferenza stampa.

Analizzate le differenze regionali

Per la prima volta l’UST, che ha sede a Neuchâtel, ha pubblicato dei risultati che tengono conto delle differenze regionali. Per lo studio la Svizzera è stata suddivisa in sette macrozone.

È risultato così evidente che fra le varie regioni della Svizzera vi sono differenze di stipendio che raggiungono anche i 1'000 franchi lordi al mese. Il luogo dove si guadagna di meno in assoluto è il Ticino (4'658 franchi lordi al mese), per avere la busta paga più pesante alla fine del mese occorre lavorare invece a Zurigo (5'969 franchi).

Fra questi estremi si situano la Svizzera orientale (5'103), l'altipiano centrale (5'201), la Svizzera centrale (5'278), il Lemano (5’422) e la regione del nord-ovest della Svizzera (5’602).

«Non possiamo ancora dare una spiegazione a queste differenze», ha detto Didier Froidevaux, capo sezione all'UST. Probabilmente, come ipotizzato da Froideveaux, i bassi salari ticinesi possono essere messi in relazione con il costo della vita più basso, i diversi settori di attività e la presenza di meno posti qualificati.

Chi lavora in banca guadagna bene

Esistono delle differenze anche tra i vari rami professionali, differenze che possono andare fino a 4’000 franchi. L'anno scorso sono stati chiaramente superiori gli stipendi delle banche (7’642 franchi), le rimunerazioni nelle attività di ricerca e sviluppo (7’496 franchi) e nei servizi ausiliari per le attività finanziarie e assicurative (7’367 franchi).

Diametralmente opposta la situazione nel commercio al dettaglio (4’152 franchi), nel settore alberghiero e della ristorazione (3’660 franchi) e nel campo dei servizi personali (3’593 franchi).

Donne ancora svantaggiate, anche se non sempre

Oltre alle disparità di regione e di settore, si registrano poi ancora differenze fra i sessi. «Le donne nel 2002 hanno guadagnato in media il 20,7% in meno degli uomini», ha indicato l'UST. A titolo di esempio, le donne con una formazione universitaria e che occupano un posto di quadro superiore hanno guadagnato in media il 29,8% in meno rispetto ai colleghi maschi con lo stesso profilo.

Ma le donne sono avvantaggiate se lavorano a tempo parziale: in questo caso infatti ricevono proporzionalmente di più. Anche lo stato civile può influire: nel 2002 - rileva l'UST - le donne nubili hanno guadagnato di più delle colleghe sposate.

Meno stipendi bassi e più bonus

Dallo studio emerge inoltre che i posti con salario basso (inferiore a 3’500 franchi lordi a tempo pieno) sono in diminuzione: si conferma così una tendenza registrata già negli ultimi quattro anni.

La parte di questi lavoratori è scesa dal 12,8% del 1998 all'8,9% dell'anno scorso. Il direttore dell'Unione svizzera degli imprenditori (USI), Peter Hasler, ha ammesso che questo calo è in parte merito del lavoro svolto dalle organizzazioni sindacali.

D'altra parte, la rimunerazione dei quadri varia fortemente a seconda dei livelli gerarchici e dei settori. Chi sta ai livelli inferiori o medi ha visto la sua busta paga aumentare, chi sta in alto ha subito un leggero calo.

Infine, lo studio ha messo in evidenza come i bonus siano sempre d'attualità. Nel 2002 ben un quarto dei salariati ne ha ricevuto uno. Il valore medio di questi extra si è situato a 690 franchi lordi al mese.

Prendono sempre più piede in Svizzera anche i «Fringe Benefits», vale a dire le prestazioni extra offerte dal datore di lavoro, come i contributi per i premi delle casse malattia, partecipazioni al secondo pilastro o la messa a disposizione dell’automobile. L'84% delle maggiori società svizzere ha versato ai suoi salariati un complemento di questo tipo.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

5'417 franchi lordi al mese: stipendio medio 2002 in Svizzera
4'658 Fr. in Ticino (valore più basso)
5'969 Fr. a Zurigo (valore più alto)
L’8,9% dei salariati con un tasso d’occupazione del 100% guadagna meno di 3'500 Fr. lordi al mese (1998:12,8%)

Fine della finestrella

In breve

Il salario medio in Svizzera varia a dipendenza della regione in cui è attivo il lavoratore. Si guadagna di più nella regione di Zurigo, di meno in Ticino.

Le donne continuano a guadagnare meno dei loro colleghi maschi: se laureate e impiegate come quadro superiore guadagnano quasi il 30% in meno.

Gli uomini d’altronde sono meno avvantaggiati quando si tratta di lavorare a tempo parziale.

Fine della finestrella


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×