Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

A Swisscom galoppa la ristrutturazione aziendale

(Swisscom)

Forte calo dell'utile netto nel primo semestre dell'anno per il leader svizzero delle telecomunicazioni.

Gli utili ammontano a 780 milioni. In vista oltre 400 licenziamenti nel settore informatica e centrali telefoniche private.

Il risultato dei primi sei mesi del 2001 era comunque stato «falsato» dalla vendita del 25 % di Swisscom Mobile alla britannica Vodafone, come rileva giovedì lo stesso il gigante blu nel rendere pubblici i risultati aziendali semestrali consolidati.

Nel primo semestre di quest'anno i ricavi sono aumentati dell'1,7 % a 7,1 miliardi di franchi. L'utile operativo (Ebit) ha subito una flessione passando da 2,28 a 2,27 miliardi.

Swisscom ha registrato un leggero calo dell'utile d'esercizio prima della deduzione d'interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento dell'avviamento, sceso a 2,268 miliardi (0,5 % in meno).

Riassetto aziendale

In considerazione della diminuita redditività registrata in questo primo semestre dell'anno, Swisscom ha dato avvio ad un nuovo piano di riassestamento aziendale. L'operatore di telecomunicazioni prevede di sopprimere 450 impieghi in due unità.

La congiuntura negativa porterà alla riduzione del personale dei settori delle centrali telefoniche private (Swisscom Systems) e dei servizi delle tecnologie dell'informazione (IT-Services).

Il gigante blu taglierà 400 impieghi nel primo comparto e 50 nel secondo. Tale soppressione era già stata preventivata nel marzo del 2000, quando Swisscom annunciò una ristrutturazione che avrebbe comportato la soppressione di 3.000 posti di lavoro.

Critiche dei sindacati

Secondo i sindacati, la riduzione d'impieghi non può essere attribuita soltanto alla debolezza della congiuntura, bensì sono una conseguenza di errori del management.

Tuttavia il differimento della ristrutturazione al primo trimestre 2003 permetterà di elaborare un pacchetto di misure e di coinvolgere i sindacati. In particolare le organizzazioni dei lavoratori chiedono nuovi modelli di orari di lavoro e un programma di formazione.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

780 milioni l'utile semestrale
4 miliardi e 964 milioni l'utile netto 2001
21.328 i dipendenti
14,17 miliardi dei franchi il fatturato 2001
5,3 milioni i collegamenti alla rete fissa
3,37 quelli alla rete mobile
715.000 gli allacciamenti internet

Fine della finestrella

In breve

Contrazione dell'utile semestrale per il leader svizzero delle telecomunicazioni Swisscom.

Per far fronte alla congiuntura negativa sul mercato delle telecomunicazioni ed all'incertezza legata alla liberalizzazione dell'ultimo miglio, il gigante blu procede ad un riassestamento aziendale.

Misure di risparmio nei settori delle centrali telefoniche private e dell'IT. 400 gli impieghi soppressi dalla nuova ristrutturazione.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.