AG: governo, PS difende seggio vacante, confermati i 4 uscenti

Il nuovo Consiglio di Stato argoviese assieme alla cancelliera Vincenza Trivigno. KEYSTONE/ALEXANDRA WEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2020 - 15:54
(Keystone-ATS)

Nel Canton Argovia il PS resta in governo: Dieter Egli è riuscito a difendere il seggio lasciato libero da Urs Hofmann, sbarrando la strada alla verde Christiane Guyer.

Confermati gli altri quattro membri uscenti dell'esecutivo, la cui composizione, unicamente maschile, è rimasta invariata: 2 UDC, 1 PPD, 1 PLR e un PS.

Il maggior numero di schede (95'611) è andato al direttore delle finanze Markus Dieth (PPD), tallonato dal direttore delle costruzioni Stephan Attiger (PLR, 95'404).

Più distaccati, ma comunque ben sopra alla maggioranza assoluta di 57'198 voti, seguono il direttore dell'istruzione Alex Hürzeler (UDC, 87'413), quello della salute Jean-Pierre Gallati (UDC, 74'492 Stimmen) e il neoeletto Dieter Egli (69'747), presidente del gruppo socialista in parlamento cantonale.

Con un pugno di mosche è invece rimasta l'unica donna in gara, l'esponente ecologista Christiane Guyer, municipale di Zofingen (60'103). La partecipazione al voto è stata del 32,3%.

Verdi e PVL in Gran Consiglio

Gli strascichi dell'onda verde che ha investito le elezioni federali dello scorso autunno hanno raggiunto anche Argovia: nel legislativo cantonale i Verdi liberali (PVL) hanno guadagnato ben 6 seggi, portando a 13 membri la loro delegazione, mentre i Verdi hanno ottenuto 4 poltrone in più (14). A farne le spese sono stati soprattutto il PS (-4, 23 seggi) e l'UDC (-2) che resta comunque la principale forza in Gran Consiglio (43 seggi).

La composizione del legislativo cantonale argoviese è la seguente: UDC 43 (-2), PS 23 (-4), PLR 21 (-1), PPD 18 (+1), Verdi 14 (+4), PVL 13 (+6), PEV 6 (-), Democratici Svizzeri 2 (-). Il PBD, che nel 2016 aveva ottenuto 4 seggi, non è più presente.

Condividi questo articolo