Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

AIR 04 pronta al decollo a Payerne

La pattuglia svizzera in azione (foto: Dipartimento federale della difesa)

Nel fine settimana, la Svizzera ospita il più grande meeting aereo militare mai organizzato nei suoi cieli. Acrobazie mozzafiato, ma essenziale resta la sicurezza degli spettatori.

All’aeroporto di Payerne attesi in 200'000, per ammirare le evoluzioni dei piloti che prendono parte ad AIR 04.

«Si tratta del più grande spettacolo aereo organizzato in Svizzera in questo inizio di XXI secolo», spiega Ian Logan, il direttore della manifestazione. «È stata una grande sfida, ma siamo sicuri che gli spettatori non dimenticheranno in fretta ciò che vedranno».

Per la prima volta dal 1978, sabato cinque formazioni nazionali percorreranno il cielo in simultanea. L'avvenimento, ha spiegato il portavoce della manifestazione Didier Vallon, vuole ripristinare gli appuntamenti del genere che andavano di moda negli anni Ottanta e Novanta e che sono stati abbandonati negli ultimi anni in seguito agli incidenti verificatisi in Francia e in Germania.

Anniversari da festeggiare

Per l'occasione, si sono fatte le cose in grande: la manifestazione servirà fra l'altro a commemorare i 90 anni delle Forze aeree, i 40 anni della Pattuglia svizzera e i 15 anni del Team PC7. Gli ospiti sono di rilievo: saranno presenti le Frecce Tricolori italiane, la Patrulla Aguila spagnola, le Red-Arrows britanniche, la formazione svedese Team 60 e la Pattuglia svizzera.

Le cinque formazioni nazionali voleranno insieme sabato, un'impresa che non è più stata compiuta dal 1978. Domenica, le pattuglie aeree presenteranno ognuna il proprio programma acrobatico.

Uno spettacolo che a qualcuno farà storcere il naso, in quanto costoso, pericoloso e inquinante. Ma Didier Vallon ci tiene a sottolineare che non si tratta solo di un inutile divertimento. «AIR 04 è una delle rare occasioni che abbiamo per dimostrare alla popolazione svizzera che siamo riconoscenti della fiducia riposta nelle forze aeree».

Insomma, non si tratta solo di far rimanere a bocca aperta gli spettatori, ma anche di mostrare loro il know-how e le apparecchiature dell’aviazione militare elvetica. «Le forze aree garantiscono la sicurezza, aiutano e proteggono la popolazione», aggiunge Vallon.

Chicche da ammirare

Gli spettatori potranno anche ammirare i quattro caccia più moderni del mondo: il Rafale francese, il Super Hornet statunitense, il Gripen svedese e l'Eurofighter. Fra gli «oldtimers» figura il leggendario Super Constellation. Si tratta del più grande aereo di linea ad eliche della storia. Nato dopo la Seconda guerra mondiale, diede il via ai voli commerciali transatlantici.

Ci sono poi i Pilatus, che sono costruiti in Svizzera, aerei da combattimento americani, il Mirage 2000 e il britannico Harrier, capace di atterrare e decollare in verticale.

Alla manifestazione parteciperanno complessivamente persone di 17 nazionalità, un primato assoluto per la Svizzera. Il ministro della difesa Samuel Schmid si rallegra in particolare della partecipazione di diverse formazioni nazionali: “Sono un simbolo della cooperazione internazionale”.

Gli organizzatori hanno conferito alla sicurezza una priorità assoluta: gli aerei non sorvoleranno il pubblico e una pausa sarà osservata alle ore dei pasti, per non disturbare la popolazione.

Il budget di AIR 04, che ammonta a 3,9 milioni di franchi, dovrebbe essere coperto dalla vendita di biglietti, programmi, cibo e bevande. Queste almeno le speranze degli organizzatori. «Per il momento rispettiamo il nostro budget», afferma Vallon. Più di 150 volontari hanno collaborato alla realizzazione di questo grande avvenimento.

swissinfo

Fatti e cifre

200'000 spettatori sono attesi ad AIR 04
Il meeting aereo si tiene il 4-5 settembre a Payerne
Più di 160 aerei da ammirare
Coinvolte persone di 17 nazionalità diverse
5 pattuglie acrobatiche nazionali
3,9 milioni di franchi di budget

Fine della finestrella


Link

×