Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Aiuto allo sviluppo: Svizzera a metà 'classifica'

Nel 2008 la Svizzera ha destinato all'aiuto allo sviluppo lo 0,41% del suo prodotto interno lordo, una percentuale leggermente superiore a quella dell'anno precedente, stando ai dati pubblicati lunedì dall'OCSE.

La Svizzera si situa in dodicesima posizione tra i 22 paesi dell'Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica che fanno parte del Comitato d'aiuto allo sviluppo.

Nel 2007, Berna ha versato 1,7 miliardi di dollari (0,37% del PIL) per sostenere i paesi più poveri, mentre nel 2008 la somma ammontava a 2,02 miliardi (0,41%).

Come diversi altri paesi, la Svizzera è ancora lontana dall'obiettivo dell'ONU, ossia che gli Stati industrializzati eroghino almeno lo 0,7% del PIL per l'aiuto allo sviluppo.

In termini percentuali, in cima alla classifica vi sono i paesi nordici, il Lussemburgo e l'Olanda, con percentuali comprese tra lo 0,8 e l'1%.

In valori assoluti, i paesi che hanno speso di più sono stati, nell'ordine: Stati Uniti (26 miliardi), Germania (13,9), Gran Bretagna (11,4) e Francia (10,9). Con una percentuale dello 0,18% del PIL, gli USA sono però anche lo Stato che versa meno in termini percentuali.

Complessivamente i 22 Stati hanno destinato nel 2008 120 miliardi (+10,2%) all'aiuto allo sviluppo, una somma mai raggiunta prima d'ora.

Negli ultimi mesi, diversi attori del settore hanno però espresso il timore di veder calare questa voce di spesa, vista la crisi economica mondiale.

swissinfo e agenzie


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×