Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Alex Frei fra le stelle del calcio svizzero

Alex Frei (a sinistra), fra le stelle della serata di gala svoltasi martedì a Berna

(Keystone)

Alla cerimonia della Notte del football svizzero si sono distinti il capitano della nazionale Alex Frei, l'allenatore Lucien Favre e il cannoniere Mladen Petric.

A fare man bassa delle distinzioni, distribuite martedì sera a Berna, sono stati soprattutto i rappresentanti del campione svizzero FC Zurigo e del vincitore della Coppa svizzera FC Basilea.

Per Lucien Favre, allenatore dell'FC Zurigo, si tratta del secondo titolo consecutivo quale migliore allenatore dell'anno. Corteggiato dall'Hertha Berlino, il vodese è riuscito a conservare il titolo di campione svizzero ai comandi dell'FC Zurigo, malgrado la squadra avesse a disposizione un budget assai più modesto rispetto a quello della rivale renana.

Quasi inevitabile quindi che la scelta della giuria di esperti, composta da membri dell'Associazione svizzera di football (ASF) e della Swiss football league, cadesse su di lui.

La squadra del Basilea (FCB), ottiene dal canto suo due distinzioni grazie a Mladen Petric, giocatore dell'anno dell'Axpo Super League (serie A) e a Ivan Rakitic, designato "rivelazione dell'anno" e premiato per la più bella rete.

Quest'anno, Mladen Petric ha segnato ben 19 reti per la squadra renana, che nell'ultima partita di campionato non è riuscita ad agguantare lo Zurigo, ma si è comunque consolata lunedì conquistando la Coppa svizzera.

Alex Frei si distingue all'estero

Il premio di miglior giocatore dell'anno andato ad Alex Frei non si discute. L'ex giocatore del Rennes è stata una pedina fondamentale nelle file del Borussia Dortmund: la squadra è riuscita a salvare il suo posto nella Bundesliga anche grazie alle 16 reti del fromboliere elvetico.

Dopo essere stato capocannoniere in Francia, Frei ha dimostrato di sapere dare del suo meglio anche in Germania. Indimenticabili poi le due reti iscritte nella fase finale della Coppa del mondo.

Il capitano della nazionale è stato scelto proprio dal pubblico, di cui è il beniamino, che ha potuto votarlo via telefono, internet o inviando un sms.

Massimo Busacca nell'albo degli arbitri

Dal canto suo, Ivan Rakitic è stato ricompensato per la splendida rete segnata nella partita vinta dall'FCB per 2-1 contro il San Gallo. A lui anche il premio "rivelazione dell'anno", vinto dopo una stagione brillante, costellata di reti, e che ha attirato l'interesse dei selezionatori svizzeri e croati (il giovane possiede le due nazionalità).

Il Wil, vincitore nei quarti di finale in dieci contro undici contro lo Young Boys, è stato designato migliore squadra dell'anno della Coppa svizzera Swisscom.

Fra i premiati anche un ticinese: Massimo Busacca, che per il terzo anno consecutivo si aggiudica il premio di migliore arbitro dell'anno.

Infine, quale migliore giocatrice donna è stata designata Marisa Brunner, attiva nelle file del Friburgo in Brisgovia.

swissinfo e agenzie

I vincitori

Miglior giocatore della nazionale: Alex Frei (Dortmund).

Miglior gocatore del campionato svizzero: Mladen Petric (Basilea).

Migliore giocatrice svizzera: Marisa Brunner (Friburgo in Brisgovia).

Miglior squadra della Coppa svizzera: FC Wil.

Rete dell'anno: Ivan Rakitic (Basilea).

Allenatore dell'anno: Lucien Favre (Zurigo).

Miglior rivelazione: Ivan Rakitic (Basilea).

Miglior arbitro dell'anno: Massimo Busacca.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.