Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Anno nuovo - passaporto nuovo

Novità per varcare il confine dal 2003

(swissinfo.ch)

Dal primo gennaio 2003 gli svizzeri avranno un nuovo passaporto. Sarà più sicuro, ma più caro.

Gli attuali passaporti non potranno più essere rinnovati e anche i bambini dovranno avere un documento personale.

Il primo gennaio arriva il nuovo passaporto e il lifting alla veste grafica sembra suscitare interesse. Sono già diverse migliaia le persone che hanno ordinato il nuovo documento, ma il maggior costo per le famiglie sembra frenarne un po' la richiesta.

Nuova veste

Il nuovo passaporto è più piccolo di quello attuale, ha un formato di 91,5 mm per 125 mm, conforme agli standard internazionali. Sulla copertina rossa vi è una croce bianca più piccola di prima, attorniata da piccole croci in rilievo.

Il documento si compone di 40 pagine, sfumate di blu, rosso e giallo. Tra queste pagine, 26 presentano lo stemma del cantone con un suo tipico simbolo architettonico. Per il Ticino sono rappresentati i Castelli di Bellinzona. Le rimanenti 14 pagine sono neutre, anche se la trama di fondo è ogni volta trattata in modo diverso.

Il nuovo passaporto è molto difficile da contraffare e sarà leggibile dalle apparecchiature elettroniche. Se necessario sarà possibile integrarvi dati biometrici come l'impronta digitale o l'iride.

Validità dei documenti in circolazione

Il passaporto attuale rimarrà valido fino alla data di scadenza, ma al massimo sino alla fine del 2007. E benché la vita del libricino rosso - in circolazione dal 1985 - abbia le ore contate, la richiesta non è calata nelle ultime settimane.

In particolare chi deve partire all'estero e non può aspettare le tre settimane attualmente necessarie per ottenere il nuovo documento, continua a richiedere il documento con la prossima data di scadenza. Vi sono inoltre parecchie persone che vogliono continuare ad usufruire delle vecchie condizioni di prezzo, particolarmente interessanti per le famiglie.

Costi più alti

Attualmente il passaporto con un prolungamento di 10 anni costa infatti in media 113 franchi; fra gli 80 e i 160 franchi a seconda dei cantoni. Quello nuovo, che non potrà più essere prorogato oltre i 10 anni di validità per un adulto, costa 120 franchi.

Poco più di quello vecchio, ma con lo «svantaggio» di essere obbligatorio per ogni membro della famiglia, spiega Benno Nager, dell'Ufficio federale di polizia.

Ogni figlio, che prima poteva figurare sul passaporto dei genitori per un costo di 25 franchi, ora dovrà essere titolare di un proprio documento. Il passaporto Junior costa 55 franchi ed è valevole 3 anni per un neonato e 5 anni per i minori di 15 anni.

Léopold Bersier, il responsabile dei passaporti del canton Friburgo, ammette che il nuovo documento costituisce una grossa spesa per le famiglie, ma ricorda che rinviare la scadenza dei vecchi passaporti può essere un calcolo sbagliato: sempre più paesi, come Canada, Russia e alcuni stati africani, richiedono un documento d'identità individuale; i viaggiatori svizzeri, bloccati in dogana, dovranno quindi chiedere alle ambasciate un passaporto urgente e sborsare 100 franchi per ogni figlio.

Come accaparrarsi il nuovo simbolo

Se alla presentazione di marzo, la consigliera federale Ruth Metzler affermava che un passaporto è ben più di un documento, ma addirittura una parte dell'identità nazionale, la fiscalità procedurale rimane invariata.

La foto necessaria deve soddisfare infatti delle regole precise: deve essere a colori, e in perfetto stato, di 35x45 mm e senza bordi. La persona deve essere fotografata di fronte ed essere facilmente riconoscibile.

Il viso deve essere al centro ed occupare una superficie di circa 20x25 mm. Gli occhi, il cui colore non figura più nei dati personali, devono essere ben visibili, anche per chi porta gli occhiali. Non è ammesso nessun tipo di copricapo, tranne per motivi religiosi.

I nuovi documenti possono essere richiesti presso le autorità del comune di domicilio e devono essere pagati in anticipo. Saranno recapitati direttamente a casa della persona richiedente.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Il nuovo passaporto sarà più piccolo; avrà le stesse dimensioni di quelli europei
Rimane il colore rosso fuoco della bandiera con il motivo della croce che si moltiplica su tutta la superficie
Aumentano gli accorgimenti di sicurezza per evitare le falsificazioni

Fine della finestrella

In breve

La produzione dei nuovi documenti sarà centralizzata, come già avviene per le carte d'identità.

Il cambiamento tocca anche gli svizzeri all'estero. Consolati e ambasciate non potranno infatti più rilasciare direttamente i documenti, ma dovranno richiederli a Berna.

Oltre al prezzo maggiorato ci sarà quindi anche un'attesa supplementare per la spedizione.

Per ora non si registra un'ondata di richieste e i tempi d'attesa dovrebbero essere contenuti.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.