Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Anno nuovo, leggi nuove

Ogni anno, Justitia modifica la legislazione con nuovi decreti

(swissinfo.ch)

Dal 1. gennaio 2006, entrerà in vigore tutta una serie di modifiche legislative. Le nuove disposizioni sono tuttavia meno numerose di quelle applicate quest'anno.

Particolarmente felici saranno i contribuenti, i quali saranno chiamati a pagare meno tasse grazie alla compensazione nell'ambito dell'imposta federale diretta.

Il nuovo anno si aprirà all'insegna del risparmio, con il secondo «programma di sgravio» della Confederazione, che dovrebbe permettere di economizzare quasi 5 miliardi di franchi fra il 2006 e il 2008. Se da una parte risparmierà, dall'altra Berna dovrà però fare i conti con minori entrate.

Per esempio, le abrogazioni nella legge sulle tasse di bollo - volute dal parlamento per mantenere competitiva la piazza finanziaria elvetica - costeranno al fisco circa 310 milioni di franchi all'anno.

Come previsto dalla Costituzione, il Consiglio federale sarà dal canto suo obbligato a compensare gli effetti della progressione a freddo nell'ambito dell'imposta federale diretta sul reddito delle persone fisiche. Le mancate entrate in questo caso sono stimate a 770 milioni.

In pratica, i contribuenti potranno beneficiare di questa correzione a partire dal 2007.

Generici e assicurazione malattia

Alcuni cittadini saranno invece chiamati a pagare di più in campo sanitario. Al più tardi a partire da aprile, gli assicurati che preferiscono acquistare un farmaco originale invece della versione generica dovranno pagare di tasca loro il 20% del prezzo, invece dell'attuale 10%, una volta superata la franchigia.

Ciò è valido nel caso in cui il generico costi almeno il 20% in meno del medicamento «di marca» e se non vi siano controindicazioni dal punto di vista medico.

Guai in vista inoltre per chi non paga i premi della cassa malattia: le assicurazioni non saranno più tenute a rimborsare loro i trattamenti.

Un gesto è stato invece compiuto a favore delle famiglie con redditi modesti. I premi per i bambini saranno infatti dimezzati. Occorrerà tuttavia armarsi di pazienza, siccome i cantoni avranno a disposizione un anno di tempo per concretizzare il nuovo sistema.

Più sorveglianza per fondazioni, assicurazioni e aviolinee

Sconti più generosi sono contemplati anche nel nuovo diritto delle fondazioni. Le persone che destineranno parte del loro patrimonio a enti di utilità pubblica senza fini di lucro attivi nel campo culturale, sociale, umanitario o scientifico, potranno dedurre dall'imposta federale diretta un importo fino al 20% del reddito imponibile, invece dell'attuale 10%.

Nel contempo saranno rafforzate la trasparenza e la sorveglianza delle fondazioni. L'inasprimento riguarderà anche le assicurazioni private, in modo da garantire la solvibilità degli istituti di previdenza e meglio proteggere e informare gli assicurati, scoraggiati dopo le perdite borsistiche di inizio millennio.

La salute finanziaria delle compagnie aeree sarà pure sorvegliata più da vicino. E se necessario, le autorità federali potranno ritirare le autorizzazioni di esercizio delle aviolinee.

Lavoro, ambiente e Europa

Il 1. gennaio 2006 segnerà pure l'entrata in vigore del terzo e ultimo pacchetto di misure elaborato nel quadro della revisione della Legge sulla previdenza professionale, incentrato essenzialmente su aspetti fiscali. L'età minima per il prepensionamento (nel quadro del secondo pilastro) passerà ad esempio da 55 a 58 anni.

In ambito ambientale, la Confederazione potrà contare sul nuovo Ufficio federale dell'ambiente (con sede a Ittingen, alla periferia di Berna), al quale sarà affidata la gestione dei boschi, del paesaggio, delle risorse idriche, della biodiversità, come pure la protezione dell'aria, la lotta contro i rumori o i pericoli naturali.

Infine, il nuovo anno porterà con sé una serie di adeguamenti alla giurisdizione europea. Grazie a una trentina di ordinanze sulle derrate alimentari si vuole garantire ai prodotti elvetici l'accesso ai 25 paesi membri dell'Unione europea e migliorare la sicurezza dei consumatori.

swissinfo e agenzie

In breve

Dal primo gennaio 2006, il diritto federale si arricchirà di 283 nuovi decreti.

La lista delle modifiche legislative è del 15% più ridotta rispetto alle novità di inizio 2005.

Queste modifiche sono il frutto del lavoro legislativo del governo, del parlamento e dell'amministrazione.

Le novità più importanti sono la compensazione della progressione a freddo nell'ambito dell'imposta federale diretta, l'incentivo ad acquistare farmaci generici, la terza revisione della Legge sulla previdenza professionale, le ordinanze sulle derrate alimentari e la riorganizzazione in seno all'amministrazione federale.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×