Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Archiviate le indagini sul Credit Suisse First Boston

Il Credit Suisse First Boston era stato accusato di aver privilegiato clienti nell'assegnazione di titoli

(Keystone)

La banca d'investimento appartenente al CS Group ha confermato ufficialmente un accordo in tal senso con l'Autorità di sorveglianza della borsa americana.

Con il versamento di 100 milioni di dollari sono state archiviate tutte le indagini relative alla ripartizione dei titoli azionari nei casi di offerte pubbliche iniziali (Initial Public Offering/IPO).

Sono state così confermate le anticipazioni fatte martedì dall' agenzia di stampa economica Bloomberg. Il CSFB ha ridefinito l'iter procedurale per le attribuzioni delle IPO e le ha sottoposte per approvazione all' Autorità di sorveglianza americana (SEC)e alla National Association of Securities Dealers (NASD).

Il CSFB era stato accusato di aver privilegiato diversi clienti nell'assegnazione di titoli di IPO in cambio di commissioni esorbitanti. La somma di 100 milioni di dollari comprende una multa di 30 milioni.

Il denaro va alle autorità e non ad eventuali investitori danneggiati, è stato indicato. Nell'intesa non vengono riconosciute né smentite transazioni illecite, ma solo la violazione di disposizioni borsistiche.


swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.