Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Ascona e Lugano ai ritmi della musica jazz

Il grande cantante brasiliano Gilberto Gil sarà ospite della manifestazione luganese

(Keystone Archive)

Le due località ticinesi ospitano i grandi nomi della musica jazz internazionale. Un appuntamento che attira appassionati di musica e turisti.

Il 24esimo "Estival Jazz" di Lugano ha preso il via giovedì sera 4 luglio. La manifestazione si snoda tra Mendrisio e Lugano dove si concluderà il prossimo 13 luglio.

Ad Ascona il "New Orleans Jazz" è in pieno svolgimento.Grandi nomi all'"Estival" di Lugano che propone, per la prima volta, un preludio sul Piazzale Alla Valle di Mendrisio.

Una vecchia conoscenza della rassegna jazz, ideata e capeggiata dai giornalisti Andreas Wyden e Jacky Marty, aprirà Estival 2002: lo "Steve Reid Quintet" (USA) vuole essere l'attrazione del preludio di Mendrisio. La cantante austro-yemenita Timna Brauer con il suo gruppo e il musicista Joe Zawinul che per anni ha accompagnato Miles Davis sono gli altri grandi ospiti delle prime tre serate. Joe Zawinul, ormai un "habitué" di "Estival Jazz" e che si trova attualmente in tournée per i suoi 70 anni, sarà insegnito quest'anno del "Premio alla carriera".

Omaggio di Gilberto Gil a Bob Marley

"Estival Jazz" tornerà all'ovile, su Piazza Riforma di Lugano, giovedì 11 luglio. Toccherà al grande musicista brasiliano Gilberto Gil aprire la tre sere luganesi con il suo concerto dedicato alla musica reggae di Bob Marley.

Ma il "clou" di questa 24esima edizione è senza contesto il concerto dell'irlandese Van Morrison, previsto venerdì 12 luglio: "un evento eccezionale, un sogno che si realizza dopo molti anni" ha detto, commosso, Jacky Marty durante la presentazione della manifestazione.

Il direttore della RSI nonché uno dei "padri" della rassegna ha ricordato che il 57enne di Belfast, uno dei maggiori musicisti rock al mondo, è "burbero" e "restio" a qualsiasi tentativo di avvicinamento da parte dei media: "per contratto" ha precisato Marty, "non rilascia nessuna intervista."

"Grazie Italia" di Franco Ambrosetti

La serata di chiusura, quella di sabato 13, è posta sotto il segno del grande trombettista luganese Franco Ambrosetti e della sua band. Il loro concerto "Grazie Italia", organizzato in collaborazione con la "Giornata cantonale ticinese d'Expo 02" sarà un tributo alla musica leggera italiana, interpretata in chiave jazzistica.

"E' un mio ringraziamento ad un paese vicino ed amico nel quale mi sono formato professionalmente e dove ho costeggiato grandi musicisti" ha detto lo stesso Ambrosetti.

Ultimo a calcare il palco luganese sarà l'Algerino Khaled, il "re del raï", diventato famoso nel mondo intero per la sua canzone "Aisha". Poco prima di lui si produrrà il leggendario Taj Mahal, all'anagrafe Henri St-Clair Fredericks, sessantenne bluesman newyorchese innamorato della musica caraibica.

Saranno quindi 25 i concerti - tutti all'aria aperta e gratuiti - di "Estival Jazz" 2002. Vi sono attesi 250 musicisti e cantanti provenienti da tutto il mondo.

"New Orleans Jazz Ascona": un evento esclusivo

Nel frattempo, sulla sponda del lago Maggiore, il "New Orleans Jazz Ascona" è in pieno svolgimento. Iniziato lo scorso 28 giugno, ha subito una battuta d'arresto in queste ultime due sere per via dei temporali che si sono abbattuti sul piccolo borgo: "questa 18esima edizione è la migliore da un profilo musicale, mai allestita dal direttore artistico Karl Heinz Ern" ci spiega Luca Martinelli, addetto stampa della rassegna. "Purtroppo" aggiunge ", in queste ultime due serate la meteo non è stata clemente." Stando a Martinelli, il calo di frequenze rispetto all'anno scorso è del 10 a 15%.

"Speriamo in un ricupero con un evento esclusivo: per la prima volta, cinque tra i migliori chitarristi jazz al mondo saranno radunati sullo stesso palco, per un omaggio a Eddie Lang, nel centenario della sua nascita" precisa Luca Martinelli.

Un importante contributo al turismo locale

La serata che vuole anche essere un momento commemorativo per le vittime degli attentati dell'11 settembre proporrà quindi un concerto dei musicisti Howard Alden, Al Viola, Marty Grosz, Frank Vignola e Bucky Pizzarelli.

Suoneranno insieme per la prima volta in ricordo del pioniere della chitarra nel jazz, Eddie Lang alias Salvatore Massaro, un Italo-Americano nato nel 1902 e morto a soli 31 anni, in seguito ad una banale operazione finita male.

In questi giorni la cittadina di Ascona è presa d'assalto da turisti, giornalisti e artisti: "l'anno scorso abbiamo accolto circa 80'000 persone, saranno forse un po' meno quest'anno" dichiara Luca Martinelli. Sottolinea però che tutti gli alberghi sono pieni e che il festival New Orleans dà un importante contributo al turismo con 30'000 pernottamenti in soli otto giorni per un introito stimato tra i sei e gli otto milioni di franchi.

I 264 concerti dati ad Ascona su 14 palchi radunano 40 gruppi e più di 300 musicisti. L'entrata al lungolago costa dieci franchi a sera. La 18esima edizione si chiuderà domenica 7 luglio.

Gemma d'Urso


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×