Navigation

Cavie in parlamento per l'entomofagia

Aperitivi e banchetti fanno parte degli impegni dei deputati svizzeri nelle giornate di sessioni parlamentari. Singolare è però la degustazione offerta loro il 14 marzo 2014: un buffet composto esclusivamente di cibi a base di insetti. (swissinfo.ch und SRF/RTS)

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2015 - 11:00
swissinfo.ch

L'evento faceva parte di una campagna per la legalizzazione dell'allevamento e del commercio di insetti come derrate alimentari, condotta dall'associazione vodese Grimiam.

L'idea si fonda su un rapporto di 200 pagine pubblicato nel 2013 dall'Organizzazione delle Nazioni unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), nel quale è stato evidenziato il valore degli insetti quale nutrimento per gli esseri umani e gli animali. Nel documento si sottolinea che nel 2030 dovranno essere nutriti più di 9 miliardi di persone, assieme ai miliardi di animali allevati annualmente per l'alimentazione o per fini ricreativi come gli animali da compagnia. La produzione di derrate alimentari dovrà quasi raddoppiare.

La FAO vede negli insetti uno dei mezzi per risolvere il problema della sicurezza alimentare. "Gli insetti vivono ovunque e si riproducono velocemente, presentano un alto tasso di crescita e di conversione alimentare e un basso impatto ambientale durante tutto il loro ciclo di vita. Sono nutrienti, con contenuti molto alti di proteine, grassi e minerali. Possono essere allevati su scarti alimentari. Inoltre possono essere consumati interi o ridotti in polveri o paste ed incorporati in altri tipi di cibo", scrive l'ente dell'ONU.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.