Navigation

Bitcoin crolla, perde quasi un quarto valore

Una moneta volatile Keystone/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2017 - 16:51
(Keystone-ATS)

Il Bitcoin affonda, arrivando a perdere quasi un quarto del valore.

La valuta digitale cede il 23% a 887,47 dollari dopo la volata delle ultime ore, quando è balzata ai massimi storici, salendo a 1.140,64 dollari, con una capitalizzazione di mercato a dicembre di 16,1 miliardi di dollari.

La volata è stata tirata dalle restrizioni sui cambi in Cina, India e Venezuela, dove molti acquistano Bitcoin per tutelare i propri risparmi. Ma il crollo mostra come il Bitcoin sia ancora volatile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.