Prospettive svizzere in 10 lingue

Borsa svizzera: seduta complessivamente negativa, SMI -0,74%

(Keystone-ATS) La Borsa svizzera archivia una seduta in gran parte negativa, a causa delle preoccupazioni legate alla fase di stallo che hanno assunto i piani europei per risolvere la crisi del debito. A peggiorare la situazione verso la fine delle contrattazioni è stata la notizia di diversi media tedeschi secondo cui per la mancanza di un accordo, il governo tedesco non escluderebbe il rinvio del vertice di domenica a Bruxelles. La cancelliera Angela Merkel ha già disdetto anche il suo intervento sul tema al Bundestag previsto domani. L’SMI ha chiuso con una flessione dello 0,74% a 5’657.66 punti, l’SPI con un calo dello 0,88% a 5’122.94 punti.

Sul listino principale in forte calo Actelion (-9,71% a 30.70 franchi), che con i suoi risultati dei primi nove mesi ha deluso gli analisti. Il gruppo biotecnologico ha registrato una perdita netta di 180,7 milioni di franchi, contro un utile netto di 359,5 milioni nello stesso periodo dell’anno scorso. In calo anche il giro d’affari, sceso del 7%, a 1,37 miliardi di franchi ma in crescita del 7% in valute locali. Le vendite di prodotti ammontano a 1,29 miliardi (-6%, ma +8% senza gli effetti dei cambi). In mattinata il titolo è arrivato a perdere fino al 14,4%.

Pesanti i titoli finanziari, con Credit Suisse che ha perso il 3,45% a 22.98 franchi, Julius Bär il 2,47% a 33.91 franchi, Swiss Re il 2,24% a 45.32 franchi, Zurich Financial Services il 2,10% a 196.20 franchi e UBS l’1,49% a 10.58 franchi. Male pure ABB (-3,07% a 16.41 franchi) nonché Richemont (-1,17% a 46.45 franchi), Syngenta (-1,17% a 262.90 franchi) e Swisscom (-1,04% a 362.70 franchi).

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR