Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Buone prospettive all'orizzonte per l'economia elvetica

Il consumo privato è uno dei motori dell'economia

(Keystone)

L'economia svizzera è ancora più in forma di quanto finora pronosticato. Il Centro di analisi congiunturale KOF di Zurigo ha così rivisto al rialzo le proprie previsioni di crescita.

Per il 2007, il KOF si attende ad un aumento del Prodotto interno lordo del 2,4%. Ottimiste anche le aspettative per il 2008.

Dopo otto trimestri con tassi di crescita superiori al 2%, il ritmo d'espansione dell'economia svizzera registrerà un lieve rallentamento tra aprile e settembre. Lo ha indicato martedì il Centro di analisi congiunturale KOF, che tenendo conto della vivacità della congiuntura ha alzato le previsioni per l'intero 2007 e per il 2008.

Il Prodotto interno lordo (Pil) elvetico risulterà in aumento del 2,4% in ritmo annuo nel 2007 e del 2,5% nel 2008, secondo gli esperti dell'istituto del Politecnico federale di Zurigo. In ottobre puntavano invece su un incremento del 2,1% per l'anno in corso e dell'1,5% per quello venturo.

Periodo favorevole

Le prospettive sono generalmente buone: l'espansione sarà accompagnata da una flessione della disoccupazione e dalla stabilità dei prezzi.

La riduzione temporanea dei tassi di crescita è attribuita all'indebolimento delle esportazioni. Ma già verso fine anno il KOF si attende ad un rafforzamento dell'economia mondiale, il che dovrebbe riflettersi positivamente sull'export elvetico.

L'economia del paese risulterà robusta in particolare grazie alla tenuta della domanda di consumo dei privati, la quale dovrebbe registrare una progressione del 2,1% quest'anno e dell'1,8% nel 2008.

Gli investimenti in macchinari e impianti dovrebbero salire dal canto loro del 5% nel 2007 e del 2,9% nel 2008. Per il settore delle costruzioni, le previsioni del KOF sono meno rosee: +1,3% quest'anno e -0,3% l'anno prossimo.

Le esportazioni di merci cresceranno del 5,5% nel 2007 e del 4,3% l'anno successivo. Per i servizi risulta un incremento del 3,5% in entrambi gli anni.

Il turismo beneficerà invece degli effetti del Campionato europeo di calcio del 2008 - uno dei maggiori avvenimenti sportivi al mondo - organizzato congiuntamente da Svizzera e Austria.

Giro di vite monetario

Sempre secondo il KOF, il rincaro diminuirà dello 0,3% durante il corso dell'anno, contro un 1,1% nel 2006. Un livello ridotto dovuto innanzitutto all'evoluzione dei prezzi dei prodotti petroliferi.

Forti riduzioni delle tariffe sono attese nel campo delle telecomunicazioni, mentre si prevede un rialzo nel settore dei servizi pubblici e degli affitti.

I tassi direttori, che la Banca nazionale svizzera ha aumentato di due punti percentuale dal 2004, dovrebbero subire un ulteriore giro di vite. Il KOF pronostica un aumento dello 0,25%, al più tardi entro il terzo trimestre del 2007. Il Libor a tre mesi si situerà così al 2,5%.

swissinfo e agenzie

Confronto delle previsioni

Crescita percentuale del Pil nel 2007/2008:

- Segreteria di Stato dell'economia: 2,0/1,7
- Banca nazionale svizzera: 2,0
- Istituto KOF di Zurigo: 2,4/2,5
- UBS: 1,8/2,0
- Credit Suisse: 2,2
- Istituto BAK di Basilea: 2,1/2,0
- Istituto Créa di Losanna: 1,6/1,8
- Fondo monetario internazionale: 2,0
- Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico: 2,2/2,0.

Fine della finestrella

Prodotto interno lordo (Pil)

Il Pil è il valore complessivo dei beni e servizi finali prodotti all'interno di un paese in un certo intervallo di tempo (solitamente un anno).

È considerato l'indice più attendibile per misurare l'insieme delle attività economiche e la ricchezza prodotta in un paese.

Questo valore non tiene conto della nazionalità delle imprese che producono tali beni e servizi in Svizzera.

Fine della finestrella

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.