Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Censimento 2001: più aziende e più dipendenti

Il 70% dei lavoratori svizzeri è attivo nei servizi

(Keystone)

A fine settembre 2001 nei settori dell'industria e dei servizi, in Svizzera si contavano complessivamente 390'000 aziende con 3,64 milioni di dipendenti.

Rispetto al 1998 ciò rappresenta un aumento di quasi il 3 per cento per le aziende e di circa il 5 per cento per gli addetti. Lo indica venerdì l'Ufficio federale di statistica (UST) che pubblica i risultati provvisori del censimento delle aziende, mentre quelli definitivi saranno disponibili a novembre di quest'anno.

Dai risultati emerge che la buona situazione congiunturale degli anni 1999-2001 ha avuto una ripercussione positiva sul numero delle aziende e sulla situazione dell'impiego. Dopo la flessione dell'impiego registrata fra il 1991 ed il 1998, negli ultimi tre anni si è assistito ad un'inversione di tendenza.

Predominanza dei servizi

Sul totale di 390'000 aziende, circa 306'000 (79%) appartengono al settore dei servizi e 84'000 (21%) a quello dell'industria e delle attività manifatturiere. Rispetto al 1998, nei servizi sono state stimate quasi 8'000 aziende in più. Il numero delle aziende industriali è aumentato di almeno 2'000 unità.

Su un totale di 3,64 milioni di addetti, 2,60 milioni (71%) appartengono al settore dei servizi e 1,04 milioni (29%) a quello dell'industria. L'aumento dell'impiego nei servizi (ca. +6%) è risultato nettamente superiore a quello dell'industria (ca. +2%).

L'aumento più importante di addetti in cifre assolute - nota l'UST - è stato registrato nei rami dei servizi alle imprese, della sanità e servizi sociali, dell'informatica e dell'istruzione, mentre nel ramo dei trasporti terrestri e del commercio si è rilevata una netta diminuzione degli addetti rispetto al 1998.

Crescita contenuta in Ticino

L'andamento positivo dell'impiego a livello nazionale si è riflettuto anche sui risultati regionali. I valori provvisori mostrano un aumento dell'impiego in tutte e sette le grandi regioni, anche se il Ticino e la Svizzera nordoccidentale sono chiaramente quelle che hanno meno beneficiato della ripresa congiunturale, registrando i tassi di crescita più contenuti.

Circa il 27 per cento degli occupati esercita la propria attività a tempo parziale: l'11 per cento di essi nell'industria e il 34 per cento nel settore dei servizi.

Dal 1998 la struttura delle dimensioni delle aziende ha subito lievi cambiamenti e continua ad essere caratterizzata dalla predominanza delle piccole e medie imprese. Almeno il 97 per cento delle aziende non agricole impiega meno di 50 persone. La quota di aziende con più di 250 addetti si attesta nettamente al di sotto dell'uno per cento.

Dati definitivi a fine anno

I risultati definitivi del censimento delle aziende 2001 dovrebbero essere disponibili dal prossimo novembre. Inoltre da questa data si potranno ottenere anche informazioni dettagliate a diversi livelli di aggregazione regionale e scientifica.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza