Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Chiusa la sessione delle Camere federali

Prima delle feste il parlamento ha chiuso alcuni importanti cantieri legislativi

(Keystone)

Budget 2007, tassa sul CO2, diritto di ricorso delle organizzazioni ambientaliste, politica agricola: questi alcuni dei temi principali della sessione invernale del Parlamento.

Durante la sessione, che si è conclusa mercoledì, sono stati elette anche le presidenti della Confederazione e del Consiglio nazionale e il presidente del Consiglio degli Stati.

Dopo la parentesi «extra muros» nella località grigionese di Flims, in settembre, le due camere del Parlamento elvetico sono tornate a Berna per la sessione d'inverno, in un Palazzo federale ancora in piena fase di restauro.

Un budget «facile»

Fra i primi temi all'ordine del giorno vi era il dibattito sul budget 2007 della Confederazione, un dibattito che negli anni scorsi era stato spesso assai complesso e aveva dato vita ad un estenuante ping-pong tra Consiglio nazionale (camera del popolo) e Consiglio degli Stati (camera dei cantoni).

Questa volta invece - complice il fatto che dopo anni di deficit si prevedono delle eccedenze per oltre 900 milioni di franchi - le due camere hanno approvato il budget in prima lettura, senza discostarsi troppo dal progetto governativo.

Tassa sul CO2

Il legislativo ha inoltre portato a termine il dibattito sull'introduzione di una tassa sul CO2, strumento centrale delle misure decise dalla Svizzera per rispettare gli impegni assunti nel quadro del Protocollo di Kyoto.

Il Consiglio degli Stati si è allineato alla posizione del Nazionale, sostenendo un'introduzione progressiva della tassa sugli oli combustibili. La tassa sarà di 6 centesimi per litro di nafta nel 2009. Nel 2010 aumenterà a 9 centesimi, ma solo se le emissioni di CO2 avranno superato l'86,5% delle emissioni del 1990.

Il Parlamento, pur non seguendo le indicazioni di quanti volevano legare l'introduzione della tassa ad una diminuzione consistente del prezzo degli oli da riscaldamento, ha così scelto un approccio più moderato rispetto a quello chiesto dal governo.

Consiglio nazionale

Il Consiglio Nazionale è la Camera bassa del Parlamento svizzero composta dai rappresentanti del popolo o deputati. Il Consiglio conta 200 ...

Diritto di ricorso

Un certo riserbo verso le posizioni ecologiste si è potuto constatare anche nella discussione sul diritto di ricorso delle organizzazioni ambientaliste. Questo diritto, contemplato nella legge sulla protezione dell'ambiente, è da tempo al centro delle polemiche, soprattutto in seguito al blocco della costruzione del nuovo stadio di calcio dell'Hardturm a Zurigo.

Il Parlamento ha ora approvato in via definitiva varie modifiche della legge che limitano le possibilità di ricorso da parte delle organizzazioni. Alcuni lavori potranno essere avviati prima che l'iter del ricorso sia concluso e le organizzazioni dovranno accollarsi le spese di giustizia, almeno a livello federale, se i ricorsi saranno respinti.

Consiglio degli Stati

Il Consiglio degli Stati è la Camera alta del Parlamento svizzero composta dai rappresentanti dei cantoni. Conta 46 membri. Ogni cantone, ...

Ricerca e politica agricola

Durante la sessione il legislativo ha inoltre posto le basi finanziarie per la partecipazione della Svizzera al 7° programma di ricerca dell'Unione europea. Dopo il Consiglio nazionale anche il Consiglio degli Stati ha approvato un credito di 2,5 miliardi di franchi.

Fra i dossier più importanti e più controversi sui quali il Parlamento ha cominciato a lavorare vi è quello relativo alla Politica agricola 2011.

Il progetto governativo mira a migliorare la competitività del settore agricolo elvetico, diminuendo le sovvenzioni all'esportazione e trasformando i sussidi in pagamenti diretti. Il budget agricolo dovrebbe essere decurtato di 593 milioni di franchi.

swissinfo, Andrea Tognina

Fatti e cifre

La sessione invernale 2006 del Parlamento si è svolta dal 4 al 20 dicembre 2006 a Berna.
La sessione ha aperto l'ultimo anno della legislatura: nell'ottobre del 2007 si terranno le elezioni federali.
Due dibattiti importanti, dedicati alla legge sulle lingue e alla legge sulle armi, sono stati rinviati ad una prossima sessione.

Fine della finestrella

Elezioni presidenziali

Nel corso della sessione invernale vengono eletti i presidenti della Confederazione e delle due camere del Parlamento.

Alla testa del Consiglio nazionale (camera del popolo) è stata eletta la liberale radicale di Argovia Christine Egerszegi, alla testa del Consiglio degli Stati (camera dei cantoni) il popolare democratico di Zugo Peter Bieri.

Presidente della Confederazione nel 2007 sarà la socialista Micheline Calmy-Rey; alla vicepresidenza è stato eletto il liberale radicale Pascal Couchepin.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza