I soldati svizzeri festeggiano il Natale

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2014 - 11:00

Durante la Seconda guerra mondiale, la Svizzera adottò la strategia del “ridotto nazionale”, ossia concentrare le forze nell’arco alpino per far fronte a un’eventuale invasione delle forze dell’Asse. Molti soldati erano dunque di stanza nelle aree di montagna, anche durante le feste.

 

(SRF/Filmwochenschau/swissinfo.ch) 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo