Prospettive svizzere in 10 lingue

Commissione CSt: respinta iniziativa UDC per custodia figli

(Keystone-ATS) Non vi è motivo di concedere deduzioni fiscali supplementari alle famiglie che si occupano direttamente della custodia dei figli. Con 8 voti contro 4, la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati propone al plenum di respingere la cosiddetta iniziativa popolare “per le famiglie” dell’UDC.

L’iniziativa chiede una deduzione fiscale per la custodia dei bambini a casa equivalente almeno a quella riconosciuta alle famiglie che hanno optato per l’affidamento dei figli a terzi. Attualmente, l’imposta federale diretta (IFD) prevede una deduzione di 6500 franchi per figlio. Dal 2011, è pure possibile dedurre le spese di custodia, in caso di affidamento a terzi dei figli fino a 14 anni. A livello federale, questa deduzione può raggiungere i 10’100 franchi.

La commissione degli Stati ha ampiamente accolto le argomentazioni che hanno prevalso al Consiglio nazionale che, nella sessione speciale di aprile, ha raccomandato di respingere l’iniziativa con 109 voti contro 74. Per la maggioranza della commissione, l’iniziativa violerebbe l’uguaglianza di trattamento e il principio dell’imposizione secondo la capacità economica.

Per la maggioranza, un contribuente non è tenuto a dedurre dalle imposte costi inesistenti. Altro punto contrario: l’iniziativa comporterebbe perdite fiscali non indifferenti. La minore entrata raggiungerebbe i 390 milioni per la Confederazione e 1 miliardo di franchi per i cantoni.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR