Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Coop estende il suo comparto elettronico e multimediale

Nel gruppo Coop, Fust continuerà ad essere gestito in modo indipendente

(Ex-press)

Jelmoli si separa dalla divisione elettrodomestici e multimedia. Ha infatti ceduto la società Dipl. Ing. Fust e la partecipazione maggioritaria a netto24 al numero uno del commercio al dettaglio Coop.

Già presente sul mercato degli elettrodomestici con la catena di negozi Interdiscount, Coop ha rilevato Fust per quasi un miliardo di franchi.

"Dopo avere analizzato attentamente tutte le opzioni, il consiglio d'amministrazione di Jelmoli Holding SA è convinto che la vendita della divisione elettrodomestici e multimedia a un acquirente strategico offra migliori possibilità di sviluppo futuro e di utilizzo delle sinergie a disposizione". In una nota diffusa martedì, Jelmoli motiva così il riorientamento della propria strategia e la vendita della società Dipl. Ing. Fust SA nonché della sua partecipazione maggioritaria a netto24 SA al gruppo Coop per 900 milioni di franchi.

La divisione di negozi specializzati Fust rappresenta i tre quarti delle attività di commercio al dettaglio del gruppo Jelmoli. Nel gruppo Coop, Fust continuerà a essere gestita in modo indipendente, si aggiunge nel comunicato.

La cessione sarà effettiva dopo il nulla osta delle autorità di sorveglianza.

Transazione annunciata

La vendita di Fust non sorprende. Jelmoli aveva infatti annunciato già lo scorso mese di gennaio una modifica sensibile della propria strategia e delle proprie strutture entro l'estate.

In particolare, Jelmoli aveva affermato di prevedere una vendita o un'entrata in borsa separata di tutto o parte dei suoi due poli d'attività: il commercio e il settore immobiliare.

Secondo gli esperti, il gruppo zurighese potrebbe in futuro concentrarsi unicamente sulle attività immobiliari. Infatti, poco dopo l'annuncio, i due poli storici di Jelmoli sono stati separati giuridicamente in due società distinte e attualmente sono gestiti separatamente.

Lo scorso anno Jelmoli ha registrato un utile record di 180 milioni di franchi, per un fatturato di 1,08 miliardi di franchi. Le attività immobiliari del gruppo rappresentano circa il 12% della cifra d'affari.

Partecipazioni

Walter Fust è presidente del consiglio di amministrazione di Jelmoli dal 1996, data in cui ha assunto la partecipazione maggioritaria nel gruppo zurighese, dopo avergli venduto la propria società due anni prima. Da allora la quota è scesa al 6% del capitale e al 14,9% dei voti.

L'attuale azionista di maggioranza è Georg von Opel (tramite Hansa e Pelham Investments) con il 28,1% del capitale e il 54,6% dei voti.

Il finanziere tedesco ha lasciato il Cda in occasione dell'assemblea generale del 15 maggio scorso, adducendo di voler decidere liberamente sul proprio investimento.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Nel 2006, Jelmoli ha registrato un fatturato di 840,2 milioni di franchi nel settore degli elettrodomestici e multimedia (+8,1%). In questo settore dà lavoro a 1655 persone.
Coop è attualmente presente sul mercato degli elettrodomestici e multimedia attraverso la sua filiale Interdiscount. Nel 2006, i 178 negozi Interdiscount hanno realizzato un fatturato di 909 milioni di franchi (+0,5%).

Fine della finestrella

Grandi manovre

Il settore del commercio al dettaglio è stato caratterizzato negli ultimi dieci anni da grandi manovre.

Globus-ABM ha rilevato gran parte delle filiali di Jelmoli nel 1995, prima di essere a sua volta rilevato da Migros nel 1997.

Coop ha dal canto suo acquisito Waro nel 2002 e EPA nel 2004.

Denner ha invece acquistato i negozi Pick Pay nell'autunno del 2005.

Nel gennaio di quest'anno, Migros ha rilevato il 70% del capitale di Denner. La transazione è attualmente al vaglio delle autorità di sorveglianza.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.