Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Coppa Davis: Svizzera retrocessa

L'anno prossimo, i tennisti svizzeri non giocheranno più nel gruppo mondiale di Coppa Davis. Il Kazakistan ha vinto lo spareggio conquistando subito i tre punti necessari all'obiettivo. La selezione svizzera torna ora nel girone Europa-Africa.

Già sconfitti nei primi due singolari venerdì ad Astana, i rossocrociati si sono arresi anche nel doppio. Il capitano Severin Lüthi aveva tentato il tutto per tutto schierando Stanislas Wawrinka e Yves Allegro.

Fin dai primi scambi, però, gli svizzeri sono stati in difficoltà. Il duo kazako composto da Andrey Golubev e Yuri Schukin ha dettato legge e si è imposto in 1 ora e 48 minuti col punteggio di 6-4, 6-3, 6-3. Per il Kazakistan si tratta della prima promozione nel gruppo mondiale di Coppa Davis.

Dal canto suo, la Svizzera perde il contatto con l'élite mondiale, malgrado disponga di due giocatori tra i primi 20 della classifica ATP. I motivi sono molteplici: dal forfait di Federer ai troppi impegni di Wawrinka, dalla mancanza di fiducia nei suoi mezzi di Chiudinelli al giro a vuoto dello specialista di doppio Allegro.

Nel corso degli ultimi 20 anni, è la quarta volta che la Svizzera viene retrocessa, la prima però, in cui l'addio al gruppo mondiale si consuma in soli tre incontri. Nelle ultime tre occasioni, i tennisti rossocrociati erano riusciti a riagguantare il gruppo mondiale di Coppa Davis già l'anno successivo alla retrocessione. Questa squadra, con Federer che non sembra fare della Coppa Davis un obiettivo e Wawrinka che potrebbe stancarsi di trascinarla da solo, riuscirà a rispettare la tradizione?

swissinfo.ch e agenzie

swissinfo.ch


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza