Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Couchepin parla di crisi con il premier Fillon

Il ministro svizzero dell'interno Pascal Couchepin e il primo ministro francese François Fillon si sono incontrati lunedì a Matignon per discutere di crisi economica e dei piani di rilancio annunciati dai due paesi.

La Confederazione dovrebbe sbloccare 700 milioni di franchi supplementari nei prossimi mesi. Una buona parte degli investimenti concernerà il settore dei trasporti. Un eventuale terzo piano di rilancio sarà deciso soltanto in giugno, ha indicato il Consiglio federale lo scorso 11 febbraio.

Il parlamento francese ha dal canto suo definitivamente adottato in gennaio il piano di rilancio economico da 26 miliardi di euro presentato dal presidente Nicolas Sarkozy.

In occasione dell'incontro informale a Matignon, residenza del capo del governo, Couchepin e Fillon hanno pure discusso di formazione, ricerca e della relazione tra la Svizzera e i 27 Stati membri dell'Unione europea.

In mattinata, Pascal Couchepin si è intrattenuto a Parigi con la ministra francese della cultura Christine Albanel, alla quale ha illustrato il problema dei prezzi dei libri in Svizzera, molto più elevati rispetto alla Francia.

Couchepin ha ricordato che i libri in francese costano fino al 30% in più in Svizzera. Da tempo, l'Ufficio federale della cultura denuncia la pratica cartellistica adottata dai distributori francesi che operano nella Confederazione.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×