Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Cuche raddoppia!

Didier Cuche raggiante: per il secondo anno consecutivo ha vinto la Coppa del mondo di discesa

(Keystone)

Dopo avere vinto la Coppa del mondo di discesa libera nel 2007, lo sciatore svizzero bissa l'impresa e si aggiudica per il secondo anno consecutivo la sfera di cristallo, in seguito all'annullamento dell'ultima gara stagionale.

In campo femminile, la giovanissima Lara Gut si è classificata prima nella classifica generale di Coppa Europa.

Lo svizzero Didier Cuche si è aggiudicato la Coppa del mondo di discesa. Lo sciatore rossocrociato ha approfittato dell'annullamento dell'allenamento per ragioni atmosferiche, che di fatto non ha consentito lo svolgimento della gara a Bormio. È infatti risultato impossibile disputare l'unica prova necessaria per poter omologare la gara.

Detentore del titolo, il 33enne ha dunque terminato la stagione con cinque punti di vantaggio su Bode Miller, vicino alla conquista della generale. La temperatura elevata ha penalizzato lo statunitense, che a fine dicembre era stato il più veloce sul pendio valtellinese.

L'elvetico tenterà ora di difendere il secondo posto nella classifica generale di Coppa del mondo dagli attacchi dell'austriaco Benjamin Raich. Dopo il trionfo di Paul Accola nel 1992, nessuno sciatore svizzero aveva più raggiunto simili risultati.

Inoltre, Cuche potrebbe conquistare persino la coppa di specialità in Super Gigante, se giovedì dovesse riuscire a conservare il vantaggio nei confronti degli austriaci Gruber e Reichelt.

«Strana sensazione»

Dal canto suo, il vincitore ha detto di provare una «strana sensazione già dal mattino, poiché sapevo che vi era la concreta possibilità di un annullamento. Di conseguenza, è stato difficile mantenere la concentrazione».

Il campione rossocrociato ha aggiunto: «Ovviamente avrei preferito disputare la gara, ma tra un decennio a nessuno interesserà sapere in quale modo ho vinto questa coppa del mondo».

«Scusa Bode, so che non è la maniera più bella di vincere», ha detto Cuche al rivale Miller, seduto accanto lui al momento della comunicazione ufficiale da parte dei responsabili.

«Vittoria meritata»

Lo statunitense si è dal canto suo complimentato con il vincitore, affermando che il successo è assolutamente meritato.

Ciononostante, Miller ha espresso amarezza per l'epilogo: «Volendo, sarebbe stato possibile sciare. Si è trattato di una decisione politica, legata ai numerosi incidenti già verificatisi nel corso di questo inverno».

Prima di Cuche, Heinzer

Per ritrovare un svizzero vincitore della sfera di cristallo – che Didier Cuche ha ottenuto nel 2007 e nel 2008 – è necessario risalire fino al 1993. Quell'anno, Franz Heinzer si era aggiudicato per la terza volta consecutiva il trofeo destinato al campione della specialità.

Prima di lui, anche Bernhard Russi, Roland Collombin, Peter Müller e Pirmin Zurbriggen avevano brillato a loro volta, vincendo due coppe a testa. Il record assoluto è detenuto dall'austriaco Franz Klammer (cinque sfere di cristallo).

Una carriera sul podio

Nato nel 1974, Didier Cuche ha finora ottenuto otto vittorie in Coppa del mondo (quattro in discesa libera, tre in Super G, una nello slalom gigante). Complessivamente, durante la sua carriera l'atleta è salito 42 volte sul podio, ha ottenuto una medaglia d'argento alle Olimpiadi di Nagano (1998) e una di bronzo ai mondiali di Are (2007).

swissinfo e agenzie

Lara Gut regina

Conquistando il terzo posto nel Super G di Les Orres (Francia), la ticinese Lara Gut ha vinto lunedì la Coppa d'Europa a 3 gare dalla fine della stagione. La rivale tedesca 20enne Monika Springl, che la seguiva con 296 punti di ritardo, ha chiuso all'ottavo posto. La 16enne rossocrociata, che si era già aggiudicata la classifica di specialità, ha così ripetuto l'impresa compiuta nel 2001 da Lilian Kummer, l'ultima elvetica ad aver conquistato il trofeo.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.