Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

ARTE: Henri Rousseau

Foresta vergine al tramonto.

(swissinfo.ch)

Basilea, Fondazione Beyeler, fino al 9 maggio.

A cento anni dalla sua morte, andare alla scoperta di Henri Rousseau rimane una straordinaria avventura. A lungo etichettato come naif, questo pittore autodidatta è oggi considerato un pioniere dell’arte moderna.

Attraverso una quarantina di opere, la Fondazione Beyeler rende omaggio a questo artista sofisticato e inventivo, i cui esordi suscitarono l'ilarità di un pubblico abituato alle raffinatezze della pittura francese. Se i Simbolisti riconoscevano in lui l'essenza mitica del colore, Picasso e Gauguin furono affascinati dalla figurazione primitiva ed esotica delle sue tele, mentre Kandinskij vedeva nei suoi lavori il polo opposto e complementare alla sua ricerca di spiritualità.

Ciò che lega questo pittore francese all’avanguardia di inizio Novecento non è certo lo stile, né il contenuto, e neppure la teoria. È un’attitudine, una libertà di sguardo, la volontà di spezzare ogni vincolo. Una libertà che si ritrova in molte delle opere presenti a Basilea, che invitano lo spettatore in un mondo incantato di giungle, giaguari, lillà e banane.


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.