Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Musica Morto Pierre Boulez, in lutto il Festival di Lucerna

Il celebre direttore d'orchestra e compositore francese Pierre Boulez è deceduto in seguito a malattia il 5 gennaio a Baden-Baden, in Germania, dove risiedeva. Avrebbe compiuto 91 anni il prossimo 26 marzo. Grande figura della musica contemporanea, era molto legato alla Svizzera: fu fondatore dell'Accademia del Festival di Lucerna.

Per noi della "giovane generazione" era quasi un "semidio", ha dichiarato Michael Haefliger, sovraintendente del Festival di musica di Lucerna. "Ammiravamo il suo modo di fare, i suoi obiettivi, che non perdeva mai di vista, sia che si trattasse di piccole o di grandi rivoluzioni (...) Sì, Pierre Boulez era un rivoluzionario e un combattente instancabile", ha aggiunto.

Pierre Boulez ha preso parte al Festival di Lucerna dal 1975. Nel 2003 ha fondato l'Accademia del Festival di Lucerna, frequentata ogni anno da 130 studenti provenienti da tutto il mondo che si formano nella musica contemporanea.

Instancabile costruttore di istituzioni, il grande rappresentante di quell'avanguardia europea che nell'immediato dopoguerra ha avviato la musica su vie radicali, è stato tra l'altro anche all'origine della Cité de la Musique (inaugurata nel 1995) e la Philharmonie di Parigi, aperta nel gennaio 2015, senza di lui, quando era già malato.

Lo scorso anno, il Festival di Lucerna gli ha reso omaggio per il suo 90° compleanno, con 11 concerti.

Da quando aveva esordito al Festival di Lucerna nel 1975 come direttore d'orchestra della New York Philarmonic Orchestra, Boulez era sempre stato presente all'appuntamento elvetico fino al 2013. Negli ultimi due anni non aveva potuto partecipare a causa della malattia. Quasi cieco, non poteva più salire sul palco.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e RSI News

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.