Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Daniel Albrecht secondo nell'ultimo slalom della stagione

A Bormio, Albrecht ha ritrovato il feeling coi paletti stretti

(Keystone)

Con il podio conquistato a Bormio, il polivalente vallesano conclude in modo positivo una stagione fatta di alti e bassi. La vittoria è andata all'austriaco Herbst.

Buona anche la prestazione di Marc Berthod, decimo. Il duello per la coppa di specialità tra il francese Grange e l'italiano Mölgg è stato vinto da quest'ultimo.

Sulle nevi della Valtellina Daniel Albrecht è riuscito in un'impresa nella quale probabilmente non credeva più: ha conquistato il suo primo podio in slalom, una disciplina che in questa stagione gli ha dato non pochi grattacapi.

Per il 24enne vallesano è il sesto podio della carriera, un podio conquistato grazie ad un'eccellente seconda manche. Albrecht ha infatti fatto segnare il miglior tempo e questo gli ha permesso di risalire dal decimo al secondo posto. Solo l'austriaco Herbst – terzo dopo la prima manche – è riuscito a lasciarsi alle spalle Albrecht.

Finora il miglior risultato dello svizzero in slalom era stato il 4° posto a Beaver Creek nel dicembre del 2006. In questa stagione Albrecht è riuscito ad entrare nei quindici solo a Wengen, dove si è piazzato settimo.

A Bormio ha fatto un buon affare anche Marc Berthod. Aggiudicandosi il decimo posto, il compagno di avventure di Albrecht è riuscito a conquistare i punti necessari a superare il totale di 400 punti. Questo gli permetterà, nella prossima stagione, di avere dei buoni numeri di partenza in tutte le discipline.

Mölgg erede di Tomba

Manfred Mölgg è riuscito nell'impresa di scrivere il suo nome cima alla classifica generale di slalom e ad assicurarsi così l'ultima coppa di specialità in palio. In casa Italia, Mölgg succede ad Alberto Tomba che vinse la generale di slalom nel 1995.

Mölgg, in testa dopo la prima manche, ha sciato con accortezza tattica nella seconda accontentandosi del sesto posto, un piazzamento che però gli garantiva la conquista della coppa di specialità.

Oltre a Möllg (491 punti prima della gara, 531 punti alla fine) avrebbero potuto aggiudicarsi la classifica generale di slalom anche il francese Jean-Baptiste Grange (512/512) e l'austriaco Mario Matt (427/427). Quest'ultimo è stato costretto al ritiro nella prima manche, mentre Grange ha sbagliato la seconda, scivolando dal quarto al sedicesimo rango, piazzamento che non gli ha fruttato punti.

swissinfo e agenzie

Slalom maschile - Bormio

1. Reinfried Herbst (Austria) 1'51''31
2. Daniel Albrecht (Svizzera) a 0''32
3. Marcel Hirscher (Austria) a 0''34

6. Manfred Mölgg (Italia) a 0''65; con questo risultato Mölgg conquista la coppa del mondo di specialità.

10. Marc Berthod (Svizzera) a 1''45

Marc Gini, l'altro svizzero in gara, è stato squalificato nella prima manche.

Fine della finestrella

Gigante femminile - Bormio

1. Elisabeth Goergl (Austria) 2'24''96
2. Manuela Molgg (Italia) a 0''07
3. Kathrin Zettel (Austria) a 0''30

Nessuna svizzera si è classificata tra le prime quindici.

L'italiana Denise Karbon - 8a a Bormio - si è aggiudicata la coppa di specialità con 592 punti.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×