Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

DEMOCRACY LAB Giuria dei cittadini per un parere equilibrato sul voto popolare

In Svizzera, i temi in votazione sono spesso complessi e gli interessi coinvolti nelle campagne sono spesso difficili da comprendere. Il ricercatore Charly Pache sta quindi lanciando i primi esperimenti con una giuria dei cittadini: un piccolo gruppo di persone tirate a sorte aiuta la massa dei votanti a farsi un'opinione equilibrata.

Democracy Lab

Rendere la democrazia più... democratica? In questa serie di video, dei giovani ricercatori affrontano la questione.

Perché ricorrere al caso? I membri della giuria dei cittadini sono estratti a sorte. Questo dovrebbe garantire la massima indipendenza possibile.

È la condizione essenziale affinché il gruppo possa svolgere il suo compito: filtrare le campagne prima di una votazione per fornire ai concittadini un'informazione neutrale e corretta.

Neutrale significa che per la loro decisione alle urne, i cittadini devono potersi basare su un'informazione equilibrata e libera da qualsiasi vincolo d'interesse. E tutto questo in un linguaggio facile da capire.

Il modello Oregon

Nel 2019 la giuria dei cittadini debutterà anche in Svizzera: il politologo Charly Pache dell'università di Ginevra sta preparando le prime prove sul campo nei comuni del Cantone di Ginevra.

Le giurie cittadine, note anche come forum o comitati, non sono invenzioni svizzere: hanno dato buona prova di sé in alcuni stati degli Stati Uniti e sono ormai parte indispensabile della democrazia elettorale. Ad esempio in Oregon, che ha dato il nome a questa innovazione - specialisti della democrazia come Charly Pache parlano di Oregon Model.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Elezioni federali 2019

Elezioni federali 2019

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.