Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Di nuovo in positivo la Rentenanstalt

Sulla buona strada, malgrado la difficoltà dei mercati

(Keystone)

Il gruppo assicurativo Rentenanstalt/Swiss Life: torna alle cifre nere nel primo semestre 2003

Il principale assicuratore in Svizzera nel settore della vita e della previdenza professionale ha superato le previsioni degli analisti.

Il principale assicuratore in Svizzera nel settore della vita e della previdenza professionale ha fatto meglio del previsto.

L’utile netto registrato nei primi sei mesi dal gruppo è di 66 milioni di franchi. Di gran lunga superiore a quanto si attendevano gli analisti, che in media ipotizzavano una somma di 24 milioni di franchi.

«Sono convinto che siamo sulla strada del successo», ha commentato il presidente della direzione Rolf Dörig. «Siamo ritornati in zona benefici, malgrado le difficoltà del mercato».

Il volume dei premi lordi è progredito del 2 % raggiungendo i 9,9 miliardi di franchi, indica il gruppo assicurativo.

Nel primo semestre del 2002 il gruppo aveva segnato una perdita di 587 milioni.

La Suisse e la Banca del Gottardo

Tutte le divisioni hanno contribuito al miglioramento del risultato semestrale, specifica in una nota il gruppo zurighese, senza tralasciare di citare la ripresa registrata da alcuni mesi sui mercati finanziari.

Progressi sono stati fatti anche nella vendita in settori che non fanno parte delle attività centrali, come ad esempio la società fiduciaria Schweizerische Treuhand-Gesellschaft (STG).

Sulla lista delle attività in vendita restano ancora La Suisse e la Banca del Gottardo.

Per tutto il 2003 Dörig si aspetta un guadagno, sempre che il mercato non subisca modifiche «sostanziali».

Le misure di risparmio progrediscono più rapidamente del previsto e fino alla fine del prossimo anno i costi dovrebbero scendere ulteriormente.

La ristrutturazione, secondo il presidente della direzione dovrebbe essere completata nel 2005, o al più tardi nel 2006.


swissinfo e agenzie


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×