Dies academicus e sette dottori honoris causa all'Uni di Berna

L'ex presidente della Federazione svizzera delle comunità israelite Rolf Bloch mentre riceve il dottorato honoris causa in teologia dal rettore dell'Università di Berna Christoph Schaeublin Keystone

L'Università di Berna conta sette nuovi dottori honoris causa: tra questi figura Rolf Bloch (nella foto). I titoli sono stati attribuiti sabato in occasione del Dies academicus dell'ateneo della capitale federale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2000 - 18:09

La Facoltà di teologia ha ricompensato l'ex presidente della Federazione svizzera delle comunità israelite, per aver suscitato il dialogo religioso tra ebrei e cristiani. Pure «premiati» il giapponese Seiichi Yagi, il nigeriano Justin Ukpong e lo statunitense Robert Wright.

La Facoltà di diritto e scienze economiche ha attribuito il titolo all'americano Michael Jensen, quella di filosofia all'ucraino Jossifowitsch Kabakow e quella di scienze naturali al russo Igor Tolstikhin.

Il premio «Theodor Kocher» è andato al chimico bernese Thomas Brunold, ricercatore negli Stati Uniti. Il riconoscimento premia la miglior nuova ricerca.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo