Celebre graffitaro svizzero querela General Motors

Il murale denominato "Z garage" e una Cadillac XT5. Twitter

L'artista svizzero Adrian Falkner, alias "SMASH 137", ha intentato una causa legale contro la General Motors (GM). Il basilese esige un indennizzo finanziario dalla casa automobilistica statunitense, per aver utilizzato una delle sue opere a scopi pubblicitari, senza il suo consenso.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 febbraio 2018 - 11:49
swissinfo.ch, Automotive News/ts

In una denuncia depositata il 22 gennaio in un tribunale distrettuale della California, Falkner sostiene che GM ha usato il suo murale come punto focale in una campagna per la Cadillac, denominata "The Art of the Drive", rivolta a clienti attratti da un contesto urbano, giovanile, disinvolta, secondo un articolo pubblicato sulla rivista americana Automotive News.

"È ovvio che il murale è il fulcro della campagna, in quanto è l'unico elemento creativo che fa da sfondo alla macchina", si afferma nella denuncia, dove Falkner è definito " un artista contemporaneo acclamato[che] ha esposto in musei e gallerie di tutto il mondo ed è ben noto per i suoi grandi dipinti all'aperto".

Il murale in questione, dipinto nel 2014, è stato ideato per mettere in mostra la creatività del progetto "Z Garage" a Detroit.

Automotive News precisa che un portavoce di Cadillac ha rifiutato di commentare l'azione legale, facendo riferimento alla politica aziendale di non esprimersi su contenziosi pendenti. Dal canto suo, Adrian Falkner non ha nemmeno risposto alla richiesta di commento da parte di Automotive News.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo