Disagi al San Bernardino

San Bernardino vicino al collasso Keystone Archive

Acuiti i disagi derivanti dalla chiusura della galleria del San Gottardo per la circolazione sull'asse del San Bernardino. I partiti grigionesi chiedono misure.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 novembre 2001 - 19:53

Sulla A13 giovedì mattina si è inaspettatamente registrato un forte afflusso di camion che hanno affollato le aree di sosta autostradali ticinesi e grigionesi in attesa di poter ripartire venerdì mattina alla riapertura della dogana commerciale di Chiasso-Brogeda dopo la giornata festiva di Ognissanti. Seppur intenso, il traffico è rimasto scorrevole in Vallese sugli assi del Sempione e del Gran San Bernardo.

Le aree di sosta in Ticino erano già al completo giovedì mattina. La polizia grigionese ha perciò diretto i bisonti sulle aree della A13, iniziando da quelle più a sud. La situazione è migliorata a partire da mezzogiorno quando per i camion è stata predisposta un'area di stazionamento supplementare sull'autostrada fra Bellinzona-nord e Bellinzona-sud, ha indicato la polizia dei Grigioni.

Il divieto di circolazione per i mezzi pesanti per la festività di Ognissanti nei Länder cattolici tedeschi, in Austria, Italia e Francia ha pure contribuito a diminuire l'arrivo di mezzi pesanti sulla A13 nella seconda metà della giornata.

Per lo stesso motivo giovedì la dogana commerciale di Basilea era semideserta e i camion non potevano circolare sulle strade vallesane. Le partenze per il week-end prolungato hanno però provocato un forte aumento del traffico turistico sugli assi del Sempione e del Gran San Bernardo, anche se non si sono registrati problemi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo