Discorso della presidente della Confederazione alla Quinta Svizzera

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si rivolge alla Quinta Svizzera da Berna. Sullo sfondo c'è l'immagine del prato dell'Eichholz.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2020 - 11:00

Nel suo discorso per la Festa nazionale del 1° agosto rivolto alle svizzere e agli svizzeri all'estero, Simonetta Sommaruga paragona l'ambiente che regna su questo prato molto frequentato, lungo il fiume Aar a Berna, con la democrazia.

"In fondo, su questo prato potrebbero nascere dei conflitti, ma non è così. Le persone che si ritrovano all'Eichholz vanno d'accordo perché riconoscono che ci sono diversi interessi e che bisogna parlarsi se c'è un problema", afferma la presidente della Confederazione nel suo discorso rivolto alle svizzere e agli svizzeri all'estero.

"In ognuno dei vostri Paesi rappresentate la Svizzera e i suoi valori democratici. Questi valori non sono scontati. È necessario battersi costantemente per mantenerli. Ogni incontro con voi nel vostro nuovo Paese ricorda che è possibile convivere in modo pacifico nel segno della libertà, della partecipazione e della responsabilità", dichiara Simonetta Sommaruga.


Condividi questo articolo