Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Disoccupazione in Svizzera: ritorna la speranza

I corsi di formazione facilitano il rientro all'attività produttiva

(Keystone)

Nonostante il momentaneo aumento dei senza lavoro, in futuro i disoccupati potrebbero reinserirsi più facilmente sul mercato del lavoro.

Le speranze di un'inversione di tendenza sul mercato del lavoro in Svizzera sono intatte. La disoccupazione è aumentata in gennaio. Tuttavia molti senza lavoro hanno trovato rapidamente un nuovo impiego. Inoltre si è assistito a una flessione della disoccupazione di lunga durata.

Non si sa ancora se il numero dei senza lavoro supererà in febbraio, per la prima volta da tre anni, la soglia di 100'000. Comunque le prospettive per i mesi successivi sono migliori, indica il Segretariato di Stato dell'economia (seco).

Congiuntura in ascesa

Il mercato del lavoro è molto dinamico, ha rilevato Alan Kocher, portavoce del seco. Un'osservazione corroborata ad esempio dal numero delle persone senza lavoro da più di un anno, sceso del 5,9 per cento in gennaio a 10'464 persone.

Alla fine dello scorso mese i disoccupati di lunga durata erano l'11,2 per cento del totale, contro il 12,9 per cento in dicembre. Alla fine degli anni '90 tale proporzione era ancora di un terzo.

Vi sono quindi buone probabilità di vedere il numero dei senza lavoro scendere nettamente con il rilancio della congiuntura, previsto per metà anno, secondo il seco.

Disoccupati in aumento

In gennaio il numero dei disoccupati è salito di 7'687 (+8,9 per cento) rispetto a dicembre: una crescita che ha portato il tasso dei senza lavoro al 2,6 per cento a livello nazionale (+0,2 punti). Depurato dei valori stagionali, il numero dei disoccupati ha segnato un incremento del 4 per cento, rileva il seco nella documentazione pubblicata giovedì.

La disoccupazione è progredita in tutti i rami dell'economia. Gli aumenti più consistenti sono stati registrati nell'edilizia (+1'417, +23 per cento), nel commercio (+1'223, +10,3 per cento) e nel settore «consulenza, pianificazione e informatica» (+1'210, +11,1 per cento). Seguono l'industria alberghiera e della ristorazione (+420, +4,2 per cento) e l'industria metallurgica (+302, +14,1 per cento).

Nel mese in esame 23 cantoni hanno rilevato un incremento della disoccupazione. Gli aumenti più pronunciati sono stati annunciati da Zurigo (+1'462, +8,5 per cento), Berna (+895, +11,7 per cento), Vaud (+759, +7,6 per cento),Ginevra (+578, +5,9 per cento), Ticino (+497, +9,8 per cento), Argovia (+442, +9,2 per cento), Vallese (+429, +10 per cento) e San Gallo (+415, +10,1 per cento).

Corsi di riconversione e programmi occupazionali

Le persone alla ricerca di un impiego erano 138'443 in gennaio, ossia 8'549 (+6,6 per cento) in più di dicembre. Delle 44'729 persone che non figuravano nell'elenco dei disoccupati, 7'467 (+5,2 per cento) partecipavano a programmi di occupazione temporanea, altre 2'136 (+13,9 per cento) frequentavano corsi di riconversione e di perfezionamento e ulteriori 19'660 (+3,3 per cento) si trovavano in una situazione di guadagno intermedio.

In Ticino i disoccupati iscritti erano 5'570, pari a un tasso del 4 per cento (+0,4 punti percentuali). Le persone alla ricerca di un impiego sono aumentate di 403, salendo a 8'009. Di queste, 257(+13,2 per cento) seguivano programmi occupazionali, 105 (-2,8 per cento) frequentavano corsi di riconversione o perfezionamento e 1'341 (- 5 per cento) si trovavano in una situazione di guadagno intermedio.

I disoccupati iscritti erano 1'311 nei Grigioni, cifra corrispondente a un tasso dell'1,5 per cento (+0,2 punti). Le persone alla ricerca di un impiego sono progredite di 181, passando a 2'387. Di queste, 135 (+25 per cento) seguivano programmi occupazionali, 13 frequentavano corsi (+44,4 per cento) e 553 (+15,4 per cento) conseguivano un guadagno intermedio.



swissinfo e agenzie

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.