Media e servizio pubblico

In Svizzera è in corso un grande dibattito sul servizio pubblico nel settore dei media. Nel 2018 il popolo sarà chiamato ad esprimersi sull'iniziativa "Abolizione del canone Billag", che vuole vietare sia la riscossione di un canone che il sovvenzionamento di emittenti radio-televisive. Se questa proposta fosse approvata, la SRG SSR - di cui fa parte anche swissinfo.ch - perderebbe oltre il 70% del suo budget e verrebbe minacciata anche l'esistenza di molte radio e televisioni private, che percepiscono una parte del canone. Il governo e il parlamento invitano il popolo a respingere questa iniziativa, considerando che l'attuale servizio pubblico radiotelevisivo svolge un ruolo fondamentale per garantire il funzionamento della democrazia e la coesione di un paese con quattro lingue e culture diverse. 


Ticker box

Mostrare di più

Primary Collection

Mostrare di più

Ulteriore contenuto sull’argomento

Il contenuto seguente elenca ulteriori informazioni sull’argomento

Dibattito su "No Billag" Iniziativa per l'abolizione del canone radio-TV in breve

La Camera del popolo ha dato il via al dibattito sull'iniziativa per la soppressione dei canoni radio-TV. In gioco c'è il valore dell'informazione ...

Dibattito sulla SRG SSR No Billag: gli argomenti di sostenitori e avversari alla prova dei fatti

L'iniziativa No Billag è tornata oggi sui banchi del Parlamento. Una verifica delle dichiarazioni fatte dai deputati durante il primo dibattito.