Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

e-government: la strategia del governo

In certi cantoni, è già possibile compilare la dichiarazione delle imposte via Internet

(Keystone)

La Svizzera vuole continuare a disporre di un'amministrazione all'avanguardia nell'ambito delle moderne tecnologie di informazione e comunicazione.

La Confederazione occupa già attualmente una posizione di leader a livello internazionale per quanto riguarda le attività elettroniche del governo e dell'amministrazione (e-government). "Non in tutti i settori siamo però tra i primi", ha precisato il consigliere federale Kaspar Villiger illustrando la strategia adottata dal governo per promuovere l'e-governement.

Berna intende assumersi compito di coordinatore in quest'ambito e incoraggiare gli enti pubblici locali e l'economia privata a sviluppare servizi elettronici da mettere a disposizione della popolazione, come ad esempio l'istituzione di uno "sportello virtuale" tramite internet.

Integrazione istituzionale

Obiettivo della strategia è l'integrazione delle moderne tecnologie informatiche sia tra i diversi dipartimenti dell'amministrazione federale sia verticalmente nei cantoni e nei comuni. Saranno infatti questi ultimi a mettere a punto concretamente i prodotti da offrire alla popolazione, mentre la Confederazione definirà le condizioni quadro per la realizzazione del progetto, in particolare in materia di diritto, regolando la questione della firma digitale, e di standardizzazione delle procedure.

Da buon ministro delle finanze, Villiger ha sottolineato anche i vantaggi economici dell'operazione: "La strategia serve non da ultimo ad ottimizzare i costi dell'amministrazione". Efficienza, flessibilità e trasparenza saranno le parole chiave per la realizzazione dell'ambizioso progetto.

Stimolare la partecipazione

Attraverso l'offerta informatica dei servizi il governo mira a facilitare l'accesso alla pubblica amministrazione da parte dei cittadini e una maggiore partecipazione alle cose dello Stato. La messa in rete elettronica contribuisce inoltre ad una migliore collaborazione tra gli stessi enti pubblici.

Ma la strategia dell'e-government costituisce anche un passo in direzione della democrazia elettronica (e-voting). La maggiore familiarità con le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione permetterà anche una più facile diffusione del voto elettronico, uno strumento particolarmente interessante per un paese come la Svizzera dove le votazioni popolari sono assai frequenti e, forse anche per questo, il tasso di partecipazione al voto piuttosto basso.

Luca Hoderas

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×