Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Le aziende svizzere pagano sempre più in ritardo

Nel quadro dello studio, sono stati considerati 22 settori professionali, 100 società e 3 milioni di fatture

(Ex-press)

Le ditte elvetiche non hanno fretta quando si tratta di regolare le fatture a proprio carico. Nel 2007, infatti, i versamenti sono avvenuti in media 11,8 giorni oltre il termine (+2,7 giorni rispetto all'anno precedente).

I ritardi più importanti si registrano nel cantone Ticino e, per quanto concerne i settori professionali, nei trasporti. È quanto risulta da uno studio di «Dun & Bradstreet».

In particolare, rilevano gli autori dell'analisi, le imprese svizzere si sono dimostrate particolarmente poco solerti verso la fine dell'anno. Durante questo periodo, infatti, le fatture sono state saldate mediamente 13,1 giorni oltre la data limite.

Secondo «Dun & Bradstreet», il deterioramento della situazione riflette i timori legati a un'eventuale recessione, causata dalla situazione creditizia negli Stati Uniti. La crescita dei profitti delle aziende diminuisce: di conseguenza, il livello di liquidità risulta minore.

Lo studio ha preso in considerazione circa 3 milioni di fatture e un centinaio di società, in tutta la Confederazione.

Il Ticino migliora ma resta ultimo

Il Ticino risulta il cantone dove si verificano i ritardi maggiori. In media, le ditte situate a sud delle Alpi hanno saldato i loro debiti 18,6 giorni oltre il termine indicato. La situazione è però migliorata rispetto al 2006 (20,6 giorni). In nessun altro cantone si è verificata un'evoluzione positiva.

Nel cantone di Obvaldo, invece, i pagamenti sono eseguiti con grande rapidità: i versamenti avvengono al massimo 6,5 giorni dopo la data limite. Si tratta del miglior risultato a livello svizzero.

Puntuali (quasi) come orologi

Tra i vari settori professionali, è quello della logistica e dei trasporti terrestri a saldare i conti con i differimenti più importanti (17,2 giorni). Seguono il ramo dell'automobile (16), quello alberghiero e della ristorazione (15,1), la consulenza aziendale e fiscale (13,9).

I ritardi minori riguardano i settori «orologeria» e «strumenti di precisione»(5,1), che precedono l'industria chimico-farmaceutica (7,7) e quella delle macchine (7,9).

Complessivamente, solo due dei 22 ambiti presi in esame hanno registrato miglioramenti: si tratta degli intermediari e gestori immobiliari (-1 giorno a 12,9) e delle arti grafiche e case editrici (-2 giorni a 10,5).

Dallo studio risulta inoltre che le imprese con oltre 250 dipendenti sono più puntuali (ritardo di 5,8 giorni) rispetto a quelle con un organico di 50-249 persone (7,4 giorni).

swissinfo e agenzie

«Dun & Bradstreet»

«Dun & Bradstreet» è un'azienda attiva in tutto il globo, che fornisce informazioni a carattere economico, segnatamente circa la solvibilità (compresa la rapidità di pagamento) e la valutazione delle imprese. Le analisi sono effettuate sulla base di una banca dati che tiene conto di 500'000 ditte elvetiche e di 126 milioni di aziende nel resto del mondo.

«Dun & Bradstreet» occupa circa 6'000 collaboratori nel mondo, di cui un'ottantina in Svizzera. La cifra d'affari dell'azienda ammonta a 1,4 miliardi di dollari.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×