Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Posta: impieghi minacciati dalla tecnologia

La Posta svizzera sta valutando la possibilità di acquistare nuove macchine per lo smistamento delle lettere. Una tecnologia che secondo il sindacato della comunicazione minaccerebbe 3'400 impieghi in tutta la Svizzera.

Il progetto denominato "Distrinova" prevede l'acquisto di 20-60 apparecchiature, che renderebbero in gran parte superflua la selezione manuale, ha indicato il portavoce della Posta, Olivier Flüeler, durante una trasmissione alla Televisione svizzero tedesca.

Al momento, ha detto Flüeler, non è stata approvata alcuna decisione definitiva.

Le macchine, del costo di parecchi milioni di franchi l'una, sopprimerebbero fino a un quinto delle ore di lavoro dei postini, ritiene il Sindacato della comunicazione. «Se tali apparecchiature verranno introdotte in tutta la Svizzera, saranno minacciati 3'400 impieghi», ha dichiarato il suo vice-presidente, Fritz Gurtner.

Le conseguenze di questo progetto sugli impieghi non sono ancora state valutate, ha precisato dal canto suo Jürg Bucher, direttore dell'ex regia federale. «La cifra di 3'400 impieghi - ha detto in un'intervista al domenicale Sonntag - mi è nuova».

Se "Distrinova" dovesse comportare dei licenziamenti, ha aggiunto, le partenze saranno accompagnate da piani socali.

Un piano di riduzione del personale era stato annunciato già nell'ottobre 2009. Le motivazioni: il costante calo del volume degli invii e il rallentamento congiunturale generale.

Nel 2009, Postfinance, l'organo finanziario del gigante giallo, ha registrato un utile di 447,8 milioni di franchi, in aumento dell'89,8% rispetto all'esercizio precedente.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.