Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Salari top manager L’iniziativa Minder ha mancato il suo obiettivo

Nel 2014 le retribuzioni dei dirigenti delle più grandi aziende svizzere si sono stabilizzate, stando al rapporto pubblicato lunedì dal sindacato Travail.Suisse. Tuttavia, se si esaminano i dati dal 2011, l’incremento complessivo è stato del 18%.

Per il sindacato, l’iniziativa «contro le retribuzioni abusive», promossa dall’imprenditore e consigliere agli Stati sciaffusano Thomas Minder e accolta dal popolo nel 2013, non ha centrato il suo obiettivo. È troppo facile da aggirare, critica Travail.Suisse.

Nel suo studio – giunto all’undicesima edizione – il sindacato ha anche esaminato lo scarto salariale di 27 imprese svizzere. Per l'esercizio 2014, Roche arriva in testa con uno scarto di 1:253. Ciò significa che la paga del suo ex presidente del consiglio d'amministrazione, Franz Humer, era 253 volte superiore a quella della persona con il salario più basso, ha affermato Gabriel Fischer, responsabile della politica economica di Travail.Suisse.

Tra le imprese che hanno pagato i loro manager oltre 200 volte in più delle paghe più basse figurano anche Nestlé, UBS e Novartis. Queste, con Credit Suisse, ABB, Swatch, Lindt&Sprüngli, Zurich e Clariant, rappresentano 10 imprese che hanno versato ai loro CEO una retribuzione superiore ai 5 milioni di franchi.


swissinfo.ch e RSI (TG del 22.06.2015)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.