Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Segreto bancario: Svizzera e Austria alleate

Svizzera e Austria sempre più vicine anche per quanto riguarda i loro rapporti con l'Unione Europea e a livello internazionale. Questo l'esito di un incontro ai vertici della diplomazia tra i due paesi.

Il nuovo ministro degli esteri austriaco Michael Spindelegger e la consigliera federale Micheline Calmy-Rey, capa del ministero degli esteri elvetico, lunedì a Berna hanno deciso di rafforzare ulteriormente la reciproca collaborazione, in particolare a livello internazionale.

La Svizzera potrebbe consegnare le proprie proposte a Vienna in qualità di nuovo membro del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, ha detto Calmy- Rey. Spindelegger ha notato che l'Austria conta sulla presidenza elvetica del Consiglio d'Europa per la seconda metà dell'anno.

I due ministri hanno anche parlato dei problemi comuni nelle relazioni con l'Unione Europea, ad esempio nelle questioni fiscali. I due Paesi - ha detto Camly-Rey - rimarranno in stretto contatto anche per quanto riguarda la tutela del segreto bancario.

Il ministro austriaco ha puntualizzato che il suo Paese non vede la necessità di cambiamenti, ma che bisogna comunque discutere delle conseguenze di un abbandono parziale del segreto bancario, in particolare riguardo alla fuga di denaro verso altre regioni del mondo.

Vienna appoggia la via bilaterale scelta dalla Svizzera nelle sue relazioni con l'UE, ha inoltre dichiarato Spindelegger, stando a quanto riferisce l'agenzia austriaca APA. Grazie allo Spazio di Schengen - al quale la Svizzera appartiene dalla fine del 2008 - e alla libera circolazione, "due buoni vicini si sono avvicinati ancora di più", ha affermato il ministro.


Link

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×